mercoledì 2 gennaio 2019

Musicista americano registra le composizioni di Ennio Cominetti


(C.Bott.) Si intitola Fanfare Varsoviensis ed è un brano composto nel 2011 dal musicista varennese Ennio Cominetti, che lo dedicò al suo amico Piotr Rachon, organista polacco della Cattedrale di Varsavia, tra l’altro solito soggiornare proprio nella “perla del Centrolago”.

Quel brano è stato ora registrato (ed è possibile ascoltarlo sulla piattaforma web YouTube all’indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=B7kAVxYzxS4) da Carson Cooman (nella foto), musicista trentaseienne dell’Università di Harvard, nellarea metropolitana della città di Boston, dove lo stesso Cominetti ebbe l’opportunità di suonare alcuni anni fa.
Pur non conoscendo personalmente Cominetti, Cooman ha avuto modo di acquisire le composizioni del musicista lariano dall’editore tedesco Bardon dello stesso organista varennese e la Fanfare Varsoviensis non è che la prima di una serie di registrazioni a cura appunto del musicista americano.
Un’altra gran bella soddisfazione, personale ancor prima che professionale, per Cominetti, per il quale il 2019 è iniziato come meglio lui non avrebbe potuto auspicare.
Tra l’altro lo stesso Cominetti ha diretto con successo, il pomeriggio del 1° gennaio a Treviolo, nella Bergamasca, il concerto di Capodanno dell’Orchestra cameristica lombarda, che la sera dell’Epifania - per iniziativa di Agimus Lombardia - tornerà a esibirsi a Fornovo San Giovanni, sempre in provincia di Bergamo, presso la palestra comunale (inizio alle ore 21, ingresso libero).
Con l’Orchestra diretta dal maestro Cominetti, il 6 gennaio canteranno il soprano Elena Bertocchi e il tenore Livio Scarpellini.

Nessun commento:

Posta un commento