sabato 6 aprile 2019

Lierna e piazza IV Novembre. Sindaco e vice ai commercianti: “Vi ascolteremo”


(C.Bott.) “Stimati commercianti, questa Amministrazione è consapevole e convinta che ogni attività rende un servizio insigne e irrinunciabile alla nostra comunità liernese. Infatti, come avete ben sottolineato nella vostra lettera, un paese senza negozi è destinato a diventare meno vivo e più povero. Pertanto come Amministrazione ci impegniamo immediatamente a ridurre i disguidi dei lavori di riqualificazione di piazza IV Novembre, garantendo che per la stagione turistica il parcheggio non verrà interessato da alcun cantiere”.

Il sindaco di Lierna, Edoardo Zucchi, e il suo “vice” Silvano Stefanoni lo scrivono in una lettera datata 5 aprile 2019 indirizzata ai commercianti in merito alle perplessità sollevate dagli stessi, che in una missiva inviata a fine marzo proprio a sindaco e vicesindaco auspicavano che il progetto riguardante piazza IV Novembre venisse condiviso e concordato “soprattutto con chi in Lierna svolge la propria attività commerciale nelle immediate vicinanze”.
“Chiediamo a chi ci amministra - si leggeva nella stessa lettera - di ascoltare le esigenze di chi in questo paese lavora e vive, in particolare nell’ottica di risistemazione di piazza IV Novembre, che si operi affinché il numero dei posti auto adibiti a “parcheggio breve” da utilizzare per accedere a negozi, bar, parrucchiere,  assicurazioni, banche e bed and breakfast, o semplicemente per una breve sosta per ammirare il bel lungolago Castiglioni non venga drasticamente ridotto ma sia mantenuto e possibilmente  aumentato”.
La riposta dei pubblici amministratori, come detto, non si è fatta attendere. “In questa prima fase - scrivono sempre Zucchi e Stefanoni - l’avvio dei lavori interesserà esclusivamente la fontana e la scalinata che scende a lago. Prima di proseguire con gli stessi in autunno è nostra volontà confrontarci con voi per trovare la migliore soluzione possibile, che possa conciliare le esigenze dei commercianti, dei cittadini e di tutto il paese”.

Nessun commento:

Posta un commento