giovedì 3 ottobre 2019

Passaggi pedonali e una nuova rotatoria. La Provincia mette in sicurezza la Sp 72

Grazie a un finanziamento della Regione previsti interventi ad Abbadia Lariana, Mandello, Bellano e Dervio
La Provincia di Lecco ha ottenuto dalla Regione un finanziamento di 275mila euro per la messa in sicurezza di alcuni tratti della strada provinciale 72 ad Abbadia Lariana, Mandello, Bellano e Dervio.
Obiettivo principale del progetto predisposto dalla Provincia, per un importo complessivo di 600mila euro, è la realizzazione di opere necessarie alla messa in sicurezza per ridurre fin dove possibile i rischi di incidenti appunto sulla Sp 72.
Gli interventi hanno la finalità di ridurre la velocità attraverso la realizzazione di 5 attraversamenti pedonali in punti strategici e una rotatoria a precedenza interna per la fluidificazione del traffico e la riduzione dei punti di conflitto.
Abbadia Lariana
Passaggio pedonale protetto in prossimità dell’intersezione con via Onedo, con idonea segnaletica verticale/orizzontale e portale con pannello segnaletico retroilluminato; rotatoria a precedenza interna all’intersezione tra via per Novegolo e via Lungolago.
La realizzazione della rotatoria intende migliorare l’immissione da/per via Novegolo in modo fluido e sicuro e consentirà la riduzione dei punti di conflitto provocati dalla velocità sostenuta dei veicoli che transitano sulla Sp 72, riducendo contestualmente il traffico e rendendo più fluido il traffico.
Bellano
Passaggio pedonale protetto in prossimità del municipio, con idonea segnaletica verticale/orizzontale e portale con pannello segnaletico retroilluminato.
Dervio
Due passaggi pedonali protetti, il primo all’intersezione con via Fermi, il secondo all’intersezione con via Plinio, idonea segnaletica verticale/orizzontale e portale con pannello segnaletico retroilluminato.
Mandello Lario
Passaggio pedonale all’intersezione con via delle Erbe, con idonea segnaletica verticale/orizzontale e portale con pannello segnaletico retroilluminato.
I passaggi pedonali protetti consistono in un “salvagente” centrale alla carreggiata per la sosta momentanea dei pedoni in attraversamento, con l’obiettivo di creare uno spazio sicuro per la mobilità pedonale e scoraggiare potenziali comportamenti pericolosi da parte di motociclisti in manovra di sorpasso della “coda” di autoveicoli nei momenti di traffico intenso.
“Subito dopo il nostro insediamento - commentano il presidente della Provincia, Claudio Usuelli, e il consigliere provinciale delegato alla viabilità, Mattia Micheli - su sollecitazione dei Comuni abbiamo partecipato a un bando regionale per la messa in sicurezza della strada provinciale 72, arteria strategica per il territorio per lo sviluppo turistico di tutta l’area del lago e valvola di sfogo per la Statale 36. Grazie alla disponibilità degli uffici provinciali, che in pochi giorni sono riusciti a confezionare il progetto, e dei Comuni che hanno messo le risorse necessarie, siamo riusciti a ottenere questo importante finanziamento che consentirà di attuare una serie di interventi finalizzati a una maggior sicurezza su quel tratto di strada”.
Questo risultato si inserisce nel solco del percorso intrapreso con il mandato del presidente Usuelli e del nuovo consiglio provinciale, che vuole caratterizzarsi per un rapporto ancora più stretto con i Comuni e con gli enti del territorio.
“La Provincia - sottolineano sempre Usuelli e Micheli - dimostra ancora una volta di essere un ente utile e indispensabile per tutto il Lecchese, anche e soprattutto nel suo ruolo di coordinamento e per il know-how della propria struttura organizzativa. Crediamo che questo sia un ottimo inizio per trovare ulteriori risorse da spendere sul territorio e soprattutto per la messa a punto di un piano programmatico degli interventi da realizzare”.

Nessun commento:

Posta un commento