domenica 23 giugno 2019

Mandello. “Ciao, Enea. Mancheranno la tua carica di simpatia e la tua cordialità”


Enea Zucchi, classe 1964.

(C.Bott.) Un continuo e commosso omaggio nella casa di famiglia al civico 13 di via di Era a Somana. Per un ultimo saluto e per stringersi idealmente a suo padre Pio, per molti anni organista e alla guida del coro parrocchiale della frazione, alla sorella Barbara e nel ricordo di mamma Bruna. E per un bacio e un abbraccio a sua figlia Andrea Giulia, tredicenne.
Mandello piange Enea Zucchi, morto all’età di 54 anni. Era nato infatti nell’agosto 1964 e aveva sempre vissuto a Somana, dove la sua famiglia è particolarmente benvoluta e stimata.
Di lui, a quanti l’hanno conosciuto mancheranno la carica di simpatia e di schietta esuberanza che lo caratterizzava. Amava infatti la compagnia, Enea. Tifosissimo dell’Inter, era un grande appassionato del gioco del calcio, che aveva anche praticato a livello amatoriale.
Numerose e sincere le testimonianze di affetto in queste ore affidate anche ai social. Tra le altre quella di Luciano, legato a Enea da grande amicizia: “Ciao sincero amico mio, sarai sempre nei miei pensieri e nelle mie preghiere”.
Poi una fotografia dello scorso anno che lo ritrae in compagnia proprio di Enea, scattata al campo sportivo dell’Oratorio San Lorenzo in occasione dell’ultima partita disputata in memoria di Guido “Pacio” Patriarca.
“Quella volta non hai giocato - si legge sempre nel messaggio - perché mi dicevi che le gambe erano ormai usurate. Ora sarai con “Pacio” a discutere e a sorridere delle tante avventure passate. Un abbraccio forte Enea, l’ultimo. Abbracciami “Pacio”, quando lo incontri, e in coppia vegliate su di noi, vostri amici per sempre”.
In un altro messaggio si legge: “Quante partite da compagni o da avversari nella nostra lunga “carriera” calcistica! Mancheranno la tua simpatia e la tua spontaneità… Ora proteggi i tuoi familiari. E’ stato un onore conoscerti. Ciao, grandissimo Enea”.
E un altro amico scrive: “Ti conobbi che eri ancora bambino. Facevi le medie e già sprizzavi vitalità e entusiasmo da tutti i pori. Una simpatica canaglia che faceva da contraltare a un cuore d’oro”.
I funerali di Enea Zucchi si svolgeranno domani, lunedì 24 giugno, alle ore 17 nella chiesa parrocchiale di Somana, dove alle 16 verrà celebrato il rosario. Quindi la sepoltura nel cimitero della frazione.

Nessun commento:

Posta un commento