domenica 2 giugno 2019

Memorial Gilardoni. Bike Team Mandello, bravissimi Redaelli e Pasetti


Massimo Redaelli
Splendida doppietta ieri pomeriggio per il Bike Team Mandello, con i portacolori del sodalizio del presidente Christian Cannas indiscussi protagonisti a Civate.
Un’ottantina i ciclisti presentatisi al via della prima prova dell’ottava edizione del circuito amatoriale del Challenger Master Lecco - Memorial Renzo Gilardoni.


Il circuito avrebbe dovuto debuttare lo scorso 25 maggio, ma a causa del maltempo la cronoscalata Pasturo-Moggio era stata annullata. Il Pedale civatese ha dunque proposto sabato 1° giugno la cronoscalata di 1.100 metri. Partenza da via alla Santa e arrivo a Civate alta.
Il miglior tempo è stato di Massimo Redaelli, che ha coperto il tracciato in 2’00”50. Grande soddisfazione per il “master 4” mandellese, non nuovo del resto a prestazioni importanti in questo tipo di competizioni.
Nella top ten anche Michele Zucchi (per lui 2’20”12), settimo assoluto e secondo nella fascia dei Master 3 (40/44), e Richard Colombo (2’24”12), decimo assoluto e quarto sempre nei Master 3.
Da sottolineare che il Bike Team Mandello ha pure visto salire sul gradino più alto del podio di categoria nella gara femminile Mirna Pasetti, che ha completato la sua fatica nel tempo di 2’47”37, che le è valso il trentaduesimo posto assoluto.
Questi gli altri piazzamenti: 28° Salvatore Dessì (2’45”31), secondo Master 6 (55/59); 61° Roberto De Marcellis (3’26”51), nono Master 8 (65/69); 70° Severino Venini (4’24”72), dodicesimo sempre tra i Master 8.
Gabriele Manzotti
In tre alla “Ortler Bike Marathon”
Grande successo per gli organizzatori della “Ortler Bike Marathon”, manifestazione altoatesina assolutamente da incorniciare.
Partenza da Glorenza, in provincia di Bolzano. In Val Venosta gli specialisti delle cosiddette “ruote grasse” (1.400 al via) hanno combattuto e sofferto sia lungo il percorso di 90 chilometri, con ben 3.000 metri di dislivello, sia nel Classic (51 chilometri e 1.600 metri di dislivello).
Nel percorso lungo Gabriele Manzotti ha concluso la sua prova con il tempo di 8 ore 11 minuti e 28 secondi, giungendo tredicesimo nella categoria Master 7 (60/64).
“Sono vivo - scherza il biker brianzolo - ed è stata una giornata spettacolare. Sarà stata la neve sui monti, ma era tutto bellissimo. Sì, davvero una giornata fantastica”.
Sul percorso “Classic” hanno concluso la gara anche Marco Castelnuovo (3h 37’54”), ventiquattresimo nei Master 3 (40/44), e - con la bici assistita - Moreno Barindelli, al traguardo in 2 ore 43’48”.

Nessun commento:

Posta un commento