mercoledì 15 gennaio 2020

Amianto, killer silenzioso da sconfiggere. Il Gruppo aiuto mesotelioma in prima linea

La presidente Cinzia Manzoni: “Siamo vicini a tutte le vittime e a chi da anni si batte per ottenere giustizia” 
Cinzia Manzoni, presidente del Gruppo aiuto mesotelioma.
Se il 2019 è stato l’anno in cui il clima è stato al centro del dibattito a livello nazionale e internazionale, insieme alla tutela dell’ambiente, il 2020 dovrà mettere a tema la salute, il benessere fisico e sociale delle persone. Ecco perché la sfida del Gruppo aiuto mesotelioma alla fibra di amianto e la tutela delle donne e degli uomini, dei lavoratori del territorio di Lecco continuano anche nell’anno appena iniziato.
Dopo un anno ricco di attività che ha visto arrivare la mostra “Liberi di respirare: amianto killer”, raggiungendo anche Bellagio dopo le due date lecchesi, il 2020 si apre con una serie di appuntamenti negli istituti della provincia.
Oggi, mercoledì 15 gennaio, il Gam sarà presente all’Istituto Badoni di Lecco per continuare a informare i ragazzi sull’amianto e sui danni e sulle malattie che ancora oggi, a distanza di anni dalla sua messa al bando, provoca. Informare formando gli studenti, nello stile del Gruppo aiuto mesotelioma.
Dal 27 al 31 gennaio, poi, presso l’Istituto Bachelet di Oggiono verrà proiettato il film documentario Attenti al treno di Maura Crudeli, presidente dell’Associazione italiana esposti amianto, che insieme al Gam fa parte del Coordinamento nazionale amianto.
Il caso eternit
Purtroppo il tema dei decessi causati dall’amianto, killer silenzioso, è quanto mai attuale: in Italia otto persone al giorno perdono la vita per malattie asbesto-correlate. E ad oggi troppe di loro attendono ancora giustizia. A questo proposito nella giornata di ieri ha preso il via il nuovo “processo eternit” con l’accusa di omicidio volontario per Stephan Schmidheiny.
“Come Gam - dice la presidente, Cinzia Manzoni - siamo vicini a tutte le vittime e all’associazione Afeva che da anni si batte per ottenere giustizia”.
Informazioni sull’amianto-killer
Gli eventi del Gruppo aiuto mesotelioma non si fermano nelle scuole, ma con il pensiero che la cultura possa unirsi e integrare il messaggio e le informazioni che il Gam trasmette sono in calendario questi appuntamenti: sabato 25 gennaio, nella sala civica del comune di Oggiono, si terrà un concerto con il maestro Enea Leoni, che eseguirà brani per chitarra classica. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento dei posti.
Il 29 gennaio il Gam terrà un incontro di formazione nel Collegio geometri della provincia di Lecco con la partecipazione dell’ingegner Alberto Invernizzi, della sottocommissione tecnica del Gam, e dell’architetto Luisa Airoldi.
“Liberi di respirare” a Lecco e in provincia
Cultura e informazione. Sarà questa l’occasione per distribuire la guida informativa “Liberi di respirare”, strumento di sensibilizzazione e informazione per la cittadinanza.
I comuni di Dolzago, Oggiono, Molteno, Ello, Garbagnate Monastero, Nibionno e Valgreghentino hanno aderito alla ristampa, insieme ai Comuni di Lecco e Olgiate Molgora.
Il Comune di Dolzago ha già distribuito a ogni nucleo familiare la guida e ha aperto uno sportello amianto che sarà attivo sabato 1° febbraio e sabato 29 febbraio, dalle ore 10 alle 12, all’ultimo piano del municipio, con i volontari dell’associazione Gruppo aiuto mesotelioma che invitano tutti i cittadini di Dolzago, ma anche quelli dei comuni limitrofi, a chiedere informazioni o a esporre dubbi sulla problematica dell’amianto, nel rispetto della  privacy.
“Ricordiamo inoltre che chiunque avesse lavorato a contatto con l’amianto - osserva sempre Cinzia Manzoni - può contattarci all’e-mail info@gruppoaiutomesotelioma.org, oppure presentarsi allo “sportello amianto”, che ha ripreso la sua attività a Lecco tutti i mercoledì dalle ore 9 alle 12 al primo piano di Palazzo Bovara”.
Nel segno della battaglia sociale e di cittadinanza attiva del Gam, infine, sabato 8 febbraio nella sede dell’associazione all’interno del centro Fatebenefratelli di Valmadrera con inizio alle ore 9.30 si terrà un incontro formativo per chi volesse aderire come volontario Gam e partecipare allo “sportello amianto”.
“Se qualcuno fosse interessato o volesse saperne di più - informa la presidente - può contattarci al 329-09.15.734 oppure inviare una e-mail all’indirizzo  info@gruppoaiutomesotelioma.org”.

Nessun commento:

Posta un commento