lunedì 27 gennaio 2020

Mandello. Escrementi in strada e immondizia abbandonata, dov'è finita l'educazione?

Il vicesindaco Serenella Alippi: “Stiamo riducendo il paese a qualcosa di simile a un porcile”
(C.Bott.) Uno slalom per cercare di evitarli. No, nessun riferimento alla “valanga”, che sia quella rosa o quella azzurra, dello sci alpino e neppure ai paletti collocati lungo le piste innevate. Si sta invece pensando, questo sì, ai tanti (decisamente troppi) maleducati che a Mandello non raccolgono gli escrementi dei loro cani da strade e marciapiedi, costringendo i passanti come detto a veri e propri slalom per non calpestarli.
Una cattiva abitudine, quella di non munirsi di palettina, guanti e sacchetto, che molti purtroppo non vogliono perdere, con risultati sotto gli occhi di tutti, specie appunto di chi è solito girare a piedi per il paese.
Questione di educazione, semplicemente, specie quando i “ricordi” dei più fedeli amici dell’uomo vengono lasciati all’esterno se non addirittura a ridosso delle abitazioni dei cittadini e delle porte delle loro case.
Ad ammonire i mandellesi e a richiamarli a un maggior senso civico è anche il vicesindaco, Serenella Alippi, tutt’altro che tenera con chi non rispetta una tra le più elementari regole proprio della buona educazione. “Stiamo riducendo Mandello a qualcosa di simile a un porcile - dice - e non soltanto per gli escrementi lasciati per strada ma altresì per i sacchetti dell’immondizia abbandonati in ogni angolo”.
“Cosa dire poi - aggiunge - di chi i bisogni del proprio cane li raccoglie ma poi abbandona il sacchetto di plastica nelle strade o su qualche muretto? Certo, non abbiamo e non possiamo mettere un bidone per la raccolta dell’immondizia ogni 100 metri, ma trovarne uno nelle vicinanze non penso sia impresa così difficile”.
“Insomma - conclude il pubblico amministratore - cerchiamo di essere tutti più civili e tutti più educati, per il rispetto del paese e soprattutto delle persone che ci vivono”.
La speranza è allora quella di poter continuare a girare a piedi per Mandello e di fare in futuro qualche… slalom in meno!

Nessun commento:

Posta un commento