martedì 21 gennaio 2020

Vie di comunicazione e trasporti. A Milano la presentazione di “A Bellano si cambia”


Si intitola A Bellano si cambia ed è un interessantissimo viaggio nel corso dei secoli tra le vie di comunicazione e i mezzi di  trasporto locali a cura di Vittorio Mezzera, Salvo Bordonaro, Massimo Gozzi e Roberto Brembilla. Un viaggio dalle antiche mulattiere fino alla costruzione della strada militare voluta dagli austriaci a inizio ‘800, che imprimerà una significativa svolta alla viabilità terrestre di Bellano.
Sarebbe passato ancora un secolo prima che si realizzassero le strade carrozzabili verso la Valsassina e la Muggiasca, che avrebbero consentito lo sviluppo di nuovi trasporti pubblici su gomma: le corriere e i taxi.
Il  lago,  primaria via di comunicazione e scambio commerciale, era originariamente solcato da grosse imbarcazioni quali le gondole lariane e comballi e dal 1826 dalla navigazione a vapore.
Il completo interscambio tra  i mezzi di trasporto si sarebbe realizzato nel 1892, quando a Bellano arrivò la ferrovia, che pochi anni dopo avrebbe raggiunto Colico e Tirano e  a inizio‘900 sarebbe divenuta la prima linea ferroviaria elettrificata al mondo.
Stampato a cura dell’amministrazione comunale di Bellano (96 pagine, 124 illustrazioni), il libro A Bellano si cambia verrà presentato nel pomeriggio di martedì 28 gennaio a Milano per iniziativa della Fondazione e della Biblioteca “Cesare Pozzo”.
L’appuntamento è per le ore 15.30 nei locali di via San Gregorio 48. Interverranno Stefano Maggi e i coautori Salvo Bordonaro e Massimo Gozzi.



Nessun commento:

Posta un commento