mercoledì 8 gennaio 2020

Mandello. Omaggio a Beethoven il 18 gennaio con Sabadini, Viggiano e Santomassimo

I tre pianisti si esibiranno al teatro di via XXIV Maggio per la stagione artistica della Scuola di musica “San Lorenzo”
Ludvwig van Beethoven, nato a Bonn nel dicembre 1770.
(C.Bott.) Sono passati 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven e il primo concerto del 2020 della stagione artistica della Scuola di musica “San Lorenzo” di Mandello sarà interamente dedicato proprio al grande compositore, pianista e direttore d’orchestra tedesco, figura cruciale della musica colta occidentale e ultimo rappresentante di rilievo del classicismo viennese.
Annoverato tra i massimi geni della storia della musica, nonostante la sordità che lo colpì prima ancora dei trent’anni Beethoven - nato a Bonn il 16 dicembre 1770 - continuò a comporre, dirigere e suonare, lasciando una produzione straordinaria per forza espressiva e per la capacità di evocare emozioni.
Nel catalogo delle composizioni beethoveniane hanno particolare rilievo la produzione cameristica, quella sinfonica e le opere pianistiche. Capolavori dei rispettivi generi sono anche le sue composizioni sacre quali la Missa solemnis e teatrali come Fidelio.
L’appuntamento con il concerto beethoveniano al teatro “San Lorenzo” di via XXIV Maggio a Mandello è per sabato 18 gennaio alle ore 21. Tre gli interpreti, tutti al pianoforte: Paolo Sabadini, Alessandro Viggiano e Michele Santomassimo.
I tre pianisti, docenti della Scuola di musica “San Lorenzo”, vantano esperienze ventennali di insegnamento e concertismo sia come solisti sia in qualità di accompagnatori di musica da camera.
Nei loro curricula artistici rientrano esperienze e corsi con grandi nomi del pianismo internazionale, nonché vari riconoscimenti ottenuti in concorsi a livello nazionale e internazionale.
Tutti e tre hanno scelto l’insegnamento per trasmettere la passione per questo strumento musicale a grandi e piccoli, molti dei quali sono ora affermati pianisti e a loro volta docenti.

Nessun commento:

Posta un commento