martedì 7 gennaio 2020

Mandello. L’assessore: “La sistemazione del campo non può prescindere dall’operazione ex Vellutificio”

Il campo sportivo comunale di Mandello.
In riferimento alla recente presa di posizione della sezione calcio della Polisportiva Mandello in merito alle pessime condizioni del campo sportivo comunale e dell’annessa palazzina adibita a spogliatoi, infermeria e ufficio, riceviamo e pubblichiamo questa nota dell’assessore allo Sport, Serenella Alippi:
Siamo sempre in contatto con la Polisportiva e con le diverse sezioni della stessa, cercando di effettuare gli interventi necessari a garantire a tutte le discipline sportive le loro regolari attività.
Il campo sportivo è sicuramente una di quelle strutture da rivedere e sistemare in maniera decisa e definitiva, nel contesto di tutte le necessità evidenziate dai rappresentanti delle associazioni sportive attive sul territorio.
Con la dirigenza abbiamo individuato, lo scorso mese di dicembre, diversi interventi necessari. Sono stati stanziati 23.000 euro per la sostituzione degli infissi nella palestra “Azzurri d’Italia”, messi a bilancio 10.000 euro circa per sistemare le parti ammalorate della pista di atletica e previsto, nella nuova gestione dell’illuminazione pubblica, l’intervento di sostituzione dei proiettori presso il campo sportivo.
In linea di priorità, condivisa con la dirigenza, abbiamo poi individuato l’intervento di sostituzione della copertura dei campi da tennis, dove si verificano importanti infiltrazioni di acqua, intervento che a preventivo si aggira sui 55.000 euro.
Serenella Alippi, assessore allo Sport.
Il campo sintetico è anche per noi, da sempre, la soluzione ottimale per risolvere i problemi dell’attuale manto erboso. L’intervento, che per la sua grandezza supera il costo di 350.000 euro soltanto per il manto, lo abbiamo subordinato alla sistemazione della limitrofa area ex Redaelli.
Considerando quanto l’operazione ex Vellutificio sia cruciale per il futuro di Mandello, ad oggi non ci sentiamo di investire una somma così importante sulla struttura che, nell’idea dell’Amministrazione, dovrebbe coprire circa 250 parcheggi necessari per l’area rigenerata, per la struttura sportiva e per tutta Mandello.
Prima di qualsiasi intervento, però, è necessario ricostruire il muro di contenimento verso il fiume Meria, opera da 214.000 euro per la quale abbiamo ottenuto un contributo di 100.000 euro dalla Regione Lombardia e che ci apprestiamo a realizzare nel 2020. Questo intervento potrebbe sicuramente dare una piccola ma importante mano nello sblocco dell’intera operazione.
Il campo, sia oggi sia con il futuro manto, non è esente da usura e manutenzioni: come accade in quasi tutte le associazioni della provincia che hanno (giustamente) una squadra per categoria occorre e occorrerà preservare il campo per le partite.
Con la Polisportiva ci siederemo ancora al tavolo per capire che priorità dare alla sistemazione del campo, come recuperare (insieme) ulteriori fondi e come poter sfruttare i campi presenti nel comune e nei comuni limitrofi per gli allenamenti.
A tale scopo, dopo aver liberato i locali della Protezione civile a Rongio (oggi ubicata nella ex area Sapio) procederemo con la realizzazione degli spogliatoi per rendere anche quella struttura fruibile.
Circa la promozione dello sport a Mandello in questi anni credo si sia fatto molto. Siamo stati sempre al fianco delle associazioni sportive che hanno voluto organizzare eventi sul territorio e che hanno chiesto aiuto all’Amministrazione, patrocinando e a volte addirittura organizzando gli eventi.
Partendo dalle scuole primarie con il progetto A scuola di sport”, che da tre anni viene sostenuto con il contributo dell’Amministrazione, con l’organizzazione dei corsi di nuoto sempre per le scuole materne e le primarie, con la promozione di open day di diverse attività sportive di minor rilevanza ma non di minore importanza e tanti altri eventi sportivi ad ampio raggio.
Se invece vogliamo parlare di  impianti, a breve partirà la realizzazione delle sale polivalenti e la palestra di arrampicata in area ex Sapio. Abbiamo anche in previsione il rifacimento di tutto lo skate park ormai divenuto obsoleto, abbiamo collaborato con tutte le associazioni sportive che sono venute a bussare alla nostra porta senza mai dire no, sezione calcio della Polisportiva compresa.
Tengo a precisare che la Polisportiva Mandello (tramite una convenzione stipulata nel lontano 1995) riceve dal Comune ogni anno 26.000 euro circa di contributo a copertura delle spese di riscaldamento e in aggiunta ha a disposizione per tutta la stagione sportiva (settembre-giugno) l’utilizzo gratuito di due palestre comunali (Istituto “Volta” e “Pertini”) e del campo di calcio, dove sono a carico del bilancio comunale le forniture di acqua e energia.
Serenella Alippi, assessore allo Sport del Comune di Mandello

Nessun commento:

Posta un commento