sabato 28 dicembre 2019

Il calendario 2020 della “Gilardoni”, il mondo marino visto attraverso conchiglie radiografate


(C.Bott.) Ad accompagnare lo scorrere dei mesi di questo 2019 ormai… al congedo sono stati modellini di treni, autocarri, navi, motociclette, aerei, automobili e trattori visti ai raggi X e sovrapposti, con tante pennellate di colore a fare da sfondo, mentre l’anno prima la scelta era caduta sui fiori, radiografati e colorati fino a creare un delicato “effetto acquarello”.
Per il 2020 alle porte il calendario della “Gilardoni Spa” si ispira invece all’idea che l’essenza del mare possa essere racchiusa dentro una conchiglia, proprio come si è soliti fare quando ne ascoltiamo il suono e la “voce” avvicinandola all’orecchio.
A realizzarlo, quell’artistico e sempre originale calendario dell’azienda di Mandello leader nella produzione e distribuzione di apparecchi a raggi X e ultrasuoni nei settori medicale, industriale e della sicurezza, sono stati Silvia Taccani e Gregg Baker, che vivono e lavorano negli Stati Uniti come équipe di design sotto il nome “B studio”.
Lei, nata in Italia e in seguito trasferitasi appunto a New York, realizza opere basate sulla fotografia e ha esposto in gallerie e musei negli Usa e a livello internazionale, ricevendo consensi e riconoscimenti e completando commissioni per varie aziende.
Suoi lavori editoriali sono stati pubblicati su diversi periodici. Silvia Taccani ha ottenuto un Bachelor of fine arts dalla Rhode Island school of design.
Opere fotografiche e pittoriche di Gregg Baker sono state esposte in numerose gallerie di New York e il suo lavoro è stato pubblicato su New Observations, una rivista di arte contemporanea.
Baker ha ottenuto un Bachelor of fine arts in pittura e litografia dalla Virginia Commonwealth University a Richmond, in Virginia, e un Master of fine arts dalla School of visual arts a New York.
Del calendario 2020 della “Gilardoni” dicono: “Rappresentate in radiografie viste in trasparenza, le conchiglie trasformano il mondo marino e le sue creature, trasportandoci in un ondeggiante paesaggio incantato, luminoso e colorato”.

Nessun commento:

Posta un commento