lunedì 9 marzo 2020

Mandello. Il sindaco: “Chi non rispetta le indicazioni non deve temere le sanzioni ma il virus”

Gli uffici comunali aperti soltanto su appuntamento e per necessità inderogabili. Tutte ferme le attività sportive
“In questi giorni si susseguono le indicazioni e noi abbiamo sempre cercato di fare piccoli vademecum validi per tutta la popolazione. E’ notizia diffusa del primo caso in Mandello di Covid-19. L’Ats si occupa della vicenda e ha già contattato i possibili frequentatori del soggetto interessato. No agli allarmismi, ma occorre seguire bene le indicazioni dettate dal ministero della Salute e riportate nei decreti. Essere in quarantena non vuol dire avere il virus, ma è una forma precauzionale a tutela di noi stessi e degli altri”.
Riccardo Fasoli, sindaco di Mandello, interviene nel giorno in cui è stato ufficializzato in paese il primo caso di contagio da Coronavirus.
“Chi non rispetta le indicazioni - precisa Fasoli - non deve aver paura delle sanzioni ma del virus: per se stesso e per i suoi cari, soprattutto se anziani o debilitati. Stiamo approfondendo la possibilità dei servizi domiciliari per alimenti e medicine, verificando le precauzioni da utilizzare per evitare contagio”.
Il sindaco ricorda quindi tutte le indicazioni contenute nel decreto del presidente del Consiglio dei ministri, in vigore fino al 4 aprile salvo proroghe.
1 - EVITARE OGNI SPOSTAMENTO NON NECESSARIO
E’ consentito lo sposamento sia all’interno del territorio regionale sia verso altri territori per comprovati motivi di lavoro, senza certificazione del datore di lavoro, ed è inoltre permessa per motivi di salute o di altra necessità. Le forze dell’ordine potranno chiedere conto dei motivi degli spostamenti. Si può uscire all’aria aperta, l’importante è non formare gruppi, farlo da soli oppure con i membri della stessa famiglia, che sono già a contatto anche dentro casa.
2 - CHI HA SINTOMI DI INFEZIONE RESPIRATORIA E FEBBRE SOPRA I 37,5° STIA A CASA E EVITI I CONTATTI CON ALTRE PERSONE. CHIAMARE PER NECESSITA’ IL MEDICO DI BASE.
3 -  VISTE LE MANCANZE DI RISPETTO PER LA COMUNITA’ MANIFESTATE IN QUESTI GIORNI E’ STATO RIBADITO CHE CHI E’ IN QUARANTENA NON PUO’ USCIRE DI CASA
4 - ATTIVITA’ SPORTIVA A PORTE CHIUSE SOLO PER ATLETI OLIMPICI, CATEGORIA ASSOLUTA, PREPARAZIONE EVENTI NAZIONALI O INTERNAZIONALI, sempre garantendo attraverso i medici sociali le misure di contrasto al Covid-19. PER MANDELLO TUTTO FERMO.
5 - UTILIZZARE, DOVE POSSIBILE, PERMESSI E FERIE PER RIMANERE A CASA, OLTRE ALLA POSSIBILITA’ DEL LAVORO A DISTANZA ANCHE SENZA I NECESSARI ACCORDI INDIVIDUALI.
6 - CHIUSI GLI IMPIANTI SCIISTICI
7 - VIETATO SOSTARE NEI PARCHI PUBBLICI
Riccardo Fasoli, sindaco di Mandello.
8 - SOSPESI TUTTI GLI EVENTI LUDICI-SPORTIVI-CULTURALI- FIERISTICI (cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale da ballo, discoteche e simili).
9 - Sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani, a esclusione dei medici in formazione specialistica e tirocinanti delle professioni sanitarie, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative svolte a distanza; E’ FATTO DIVIETO DI QUALSIASI FORMA ALTERNATIVA DI AGGREGAZIONE (GRUPPI DI STUDIO ECCETERA).
10 - SOSPESE CERIMONIE CIVILI E RELIGIOSE, COPRESE LE CERIMONIE FUNEBRI. Luoghi di culto aperti solo se attivati sistemi organizzativi che consentano la distanza di un metro tra le persone.
11 - CHIUSURA MUSEI E ALTRI ISTITUTI E LUOGHI DELLA CULTURA, COMPRESE LE BIBLIOTECHE
12 - Sospensione delle procedure concorsuali pubbliche e private a esclusione dei concorsi per il personale sanitario.
13 - attività di ristorazione e bar: sono consentite dalle ore 6 alle 18, esclusivamente con servizio al tavolo e con obbligo a carico del gestore di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
Pizzerie d’asporto e assimilabili: aperte dopo le 18 se attività artigianali, con le regole già citate.
Corsie drive: consentita l’apertura anche dopo le 18.
Consegna a domicilio: consentita anche dopo le ore 18.
Estetista, parrucchiere: consentite nel rispetto dell’utilizzo delle misure di protezione per i dipendenti e fermo restando il divieto di assembramenti in negozio.
14 - LE ALTRE ATTIVITA’ COMMERCIALI NON HANNO LIMITI ORARI MA DEVONO RISPETTARE LA REGOLA DELLA DISTANZA DI UN METRO. SE NON POSSONO PER RAGIONI LOGISTICHE O STRUTTURALI, RESTANO CHIUSE.
15 - SABATO E DOMENICA CHIUSE LE MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA E LE ATTIVITA’ PRESENTI ALL’INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI. POSSONO RIMANERE APERTE LE RIVENDITE DI ALIMENTARI, FARMACIE E PARAFARMACIE. Resta l’obbligo di garantire la distanza di un metro. Se non possibile, si applica la chiusura.
16 - sospensione delle attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri benessere, centri natatori, centri termali, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi. esclusa anche l’organizzazione di attivita’ di gruppo all’aperto.
17 - GLI UFFICI COMUNALI SARANNO APERTI SOLO SU APPUNTAMENTO E PER NECESSITA’ INDEROGABILI.
18 - Sospensione di congressi, riunioni, meeting ed eventi sociali in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità. Sono rinviati tutti i convegni e i congressi.
19 - Divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei Pronto soccorso, salvo specifiche diverse indicazioni del personale sanitario preposto.
20 - Limitazione dell’accesso dei visitatori agli ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti, ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura.
21 - Sospensione dei congedi ordinari del personale sanitario e tecnico, nonché del personale le cui attività siano necessarie a gestire le attività richieste dalle unità di crisi costituite a livello regionale.
22 - Sospensione di ogni viaggio di istruzione, sia sul territorio nazionale sia all’estero.
23 - Sospese le manifestazioni fieristiche. Il mercato di Mandello  è consentito nel rispetto delle regole tese a evitare assembramento e a garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Nessun commento:

Posta un commento