lunedì 23 marzo 2020

Finanziati dalla Regione lo svincolo di Maggiana e il completamento di quello di Piona

A darne notizia sono Piazza e Formenti, che dicono: Nonostante la grave crisi in atto, tracciata la rotta per ripartire”
I consiglieri regionali Mauro Piazza (a sinistra) e Antonello Formenti.
La Giunta regionale della Lombardia ha approvato oggi lo schema di convenzione per la realizzazione dello svincolo di Maggiana, in territorio del comune di Mandello, per l’interconnessione tra la Statale 36 e la strada provinciale 72. Ad annunciarlo sono i consiglieri regionali lecchesi Mauro Piazza e Antonello Formenti.
“Quello approvato oggi - spiegano in una nota - è l’ultimo atto di un iter che abbiamo sostenuto fortemente, un finanziamento del 50% della spesa complessiva, pari a 305.000 euro, non scontato, che è stato possibile grazie a un lungo e preparatorio lavoro d’aula durante la sessione dello scorso bilancio di previsione”.
“Si tratta di un segnale di attenzione per l’intero territorio, un modo per tracciare la rotta da cui ripartire quando l’emergenza sanitaria sarà finita - aggiungono i due consiglieri regionali - Il provvedimento deve essere visto in abbinata al recente finanziamento di 200.000 euro per la progettazione definitiva ed esecutiva del completamento dello svincolo di Piona, nel comune di Colico”.
“La Ss 36, di competenza dell’Anas, è strategica oltre che per l’intera provincia anche per il sistema viario lombardo - evidenziano ancora Piazza e Formenti - Come Regione, infatti, in questi mesi abbiamo sollecitato lo Stato, soprattutto in vista delle prossime Olimpiadi invernali, affinché attui in tempi ragionevoli tutte le opere necessarie per migliorare sensibilmente la percorribilità della statale”.
E ancora: “Regione Lombardia, i questi momenti drammatici, lavora affinché si creino le condizioni migliori per la ripartenza e per questo non possiamo che ringraziare per la fattiva interlocuzione l’assessore regionale alle Infrastrutture Claudia Terzi. Siamo consapevoli che quando finirà l’emergenza coronavirus dovremo occuparci della conseguente crisi economica che colpirà il nostro Paese e fin da adesso siamo pronti a metterci in ascolto delle istanze territoriali affinché attraverso azioni concrete, come questa degli svincoli di Maggiana e Piona, si possano dare risposte ai bisogni dell’intero territorio della provincia di Lecco”.

Nessun commento:

Posta un commento