martedì 24 marzo 2020

“Michy… sempre con noi”, 2.000 euro al Soccorso. Anche lui ci direbbe: “Andrà tutto bene”

(C.Bott.) “Il nostro piccolo grande Michy l’avrebbe voluto. E ora siamo certi che anche lui vorrà rassicurare tutti noi e dirci che andrà tutto bene. Qui l’avrebbe fatto con uno dei suoi bellissimi disegni e del resto in questi giorni così difficili sono spesso proprio i bambini, con la loro genuinità, la loro schiettezza e la loro semplicità a infonderci fiducia, a farci coraggio e a sollecitarci a non abbatterci”.
Paola e Stefano Barra sono la madre e il padre di Michy, strappato nel novembre 2015 alla vita e agli affetti di chi gli voleva bene da una malattia contro la quale aveva combattuto senza mai arrendersi.
Dopo la sua morte erano stati proprio i genitori del bimbo di Abbadia Lariana a volere che si costituisse un’associazione che ne portasse il nome e lo ricordasse nel tempo. Nacque così “Michy… sempre con noi”, che in questi anni si è segnalata per una serie di iniziative finalizzate a raccogliere fondi a scopo benefico, destinatari in particolare la Pediatria oncologica dell’Istituto dei tumori di Milano e il Soccorso degli alpini di Mandello.
Proprio al servizio di pronto intervento operativo, oltre che a Mandello, anche sui territori comunali di Abbadia Lariana e Lierna l’associazione “Michy… sempre con noi” ha deciso di donare la somma di 2.000 euro per far fronte all’acquisto di capi di vestiario da destinare ai volontari delle squadre di soccorso, in queste settimane più che mai in prima fila nella battaglia contro un nemico tanto invisibile quanto spietato.
Nei giorni dell’emergenza coronavirus e una volta di più, dunque, Michy e - con i suoi genitori - l’associazione che lo ricorda hanno fatto centro nel cuore della solidarietà, accompagnando quella donazione al Soccorso con un messaggio: “Buona permanenza a casa a tutti! E non dimentichiamo che con un piccolo sforzo presto torneremo ad abbracciarci”.

Nessun commento:

Posta un commento