venerdì 20 marzo 2020

Il Gruppo aiuto mesotelioma di Lecco dona gel lavamani agli ospedali minori

Già consegnati 10 litri del prodotto igienizzante all’hospice “Il Nespolo” e al “Mangioni hospital”. Con i fondi raccolti verranno acquistate anche mascherine
(C.Bott.) L’iniziativa è del Gruppo aiuto mesotelioma di Lecco, che ha deciso di raccogliere offerte, anche piccole, per acquistare dispositivi di sicurezza, a partire dalle mascherine e dai gel igienizzanti lavamani, per ospedali e cliniche minori ma non per questo meno impegnati e meno preziosi in questa fase di grave emergenza legata alla diffusione dei contagi da coronavirus.
Il materiale donato potrebbe naturalmente rivelarsi oltremodo utile non soltanto per il personale medico e infermieristico ma anche per i familiari dei pazienti ricoverati.
Il Gam ha già destinato all’hospice “Il Nespolo” - Associazione Fabio Sassi di Airuno e alla struttura sanitaria “G.B. Mangioni Hospital” di Lecco 10 litri di gel lavamani.
Ma l’appello a contribuire alla raccolta di fondi per acquistare altri dispositivi ovviamente resta valido e più che mai attuale. “Abbiamo bisogno di una mano da tutti - dice Cinzia Manzoni, presidente del Gruppo aiuto mesotelioma - e chiediamo di donare l’importo che ciascuno ritiene più opportuno a chiunque voglia accogliere il nostro invito”.
Al riguardo si può effettuare un bonifico presso la banca Intesa Sanpaolo, indicando la causale “Pro Covid - Gruppo aiuto mesotelioma”. L’IBAN a cui fare riferimento è questo: IT93D0306909606100000140697.
Si può anche contattare direttamente il Gam al 329-0915734.



Nessun commento:

Posta un commento