lunedì 2 dicembre 2019

Bike team Mandello, vittorie e titoli per una stagione da ricordare

Bilancio decisamente lusinghiero per il sodalizio ciclistico. Il grazie del presidente Christian Cannas
Roberto De Marcellis con il presidente Christian Cannas.
Ritrovo, domenica 1° dicembre, al ristorante “Cascina Borgofrancone” di Gera Lario per dirigenti e corridori del Bike team Mandello, società che per la stagione che si è appena conclusa aveva tesserato una sessantina di atleti.
Il presidente Christian Cannas, alla sua prima esperienza nella massima carica dirigenziale del sodalizio ciclistico, ha ringraziato tutti gli sponsor, “fondamentali - ha detto - per portare avanti la nostra voglia di praticare il ciclismo”.
“Un grazie anche all’amministrazione comunale - ha aggiunto - e in prima persona all’assessore allo Sport, Serenella Alippi, per averci sempre sostenuto, e a tutti gli atleti per l’impegno, la serietà e la grande correttezza evidenziati in occasione delle varie trasferte. Ovviamente un sentito ringraziamento va anche al consiglio direttivo”.
I portacolori del Bike team nell’arco della stagione hanno preso parte a circa 70 gare, partecipando alle Granfondo su strada e per le mountain bike, a gare in circuito, alle randonnée (anche in notturna, fino ai 460 chilometri!), alle “6 ore”, a varie gare in salita e a numerose gare in linea (tra le altre, la Milano- Sanremo).
Durante l’appuntamento conviviale sono stati consegnati riconoscimenti a vari atleti.
Caloroso, in particolare, l’applauso rivolto a Roberto De Marcellis (79 anni il prossimo 19 dicembre), che nel 2019 ha partecipato a ben 19 competizioni.
De Marcellis ha iniziato a andare in bicicletta  il 23 giugno 1993 partecipando alla “Re Stelvio”. Da allora ha scalato lo Stelvio 39 volte, vincendo tre volte in sella alla sua bicicletta, due in ski roll e una volta anche a piedi. E’ poi singolare il fatto che abbia vinto in tutte e tre le discipline inserite nella giornata del “Mapei day”.
Rimarcati con enfasi anche la prova di Mirna Pasetti, campionessa regionale a cronometro, di Massimo Redaelli e Michele Zucchi, campioni italiani di categoria nel chilometro da fermo, oltre al titolo provinciale Acsi vinto da Massimo Cereser.
“E’ fondamentale - ha osservato Cannas - che siamo stati presenti a gare proposte su tutto il territorio del Centro-nord Italia, da Siena all’Elba, dall’Alto Adige alla Liguria, da Cesenatico al Piemonte e a tutto il Veneto e la Lombardia, in lungo e in largo. Poi in Valle d’Aosta, per non dimenticare la Costa azzurra francese e l’Austria”.
“I nostri atleti - ha aggiunto il presidente - hanno portato a casa  trofei e brevetti: la Coppa Lombardia e numerosi brevetti “Randonnée”, senza dimenticare la partecipazioni a gare importanti e prestigiose quali la Nove Colli, Hero Dolomites, Strade bianche, Oetztaler, Stelvio Santini, Milano-Sanremo, Charly Gaul, Sportful Dolomiti race e la Granfondo Felice Gimondi”.
“Un ringraziamento importante - ha sottolineato dal canto suo Antonio Gaddi - va ai nostri sponsor Carcano, Mediolanum, Cemb, Pedavena, Diliplast, Cicli Scenini, Villa Guarnizioni, Ottobar e Eldorado. E un grazie a coloro i quali lavorano dietro le quinte, mentre già noi iniziamo a muovere i primi passi per la prossima stagione 2020”.
Ecco allora l’elenco degli atleti del Bike team Mandello nella stagione 2019: Christian Cannas, Mauro Rusconi, Antonio Gaddi, Giorgio Acquati, Salvatore Dessì, Gabriele Manzotti, Mirna Pasetti, Richard Colombo, Fabio Fulconis, Marco Ligi, Massimo Cereser, Renato Villa, Massimo Redaelli, Michele Zucchi, Giovanni Sicola, Fabio Mauri, Roberto Romeri, Sandro Orio, Marco Guattini, Antonio Pia, Renato Bettiga, Matteo Muletta, Leonardo Gusmeroli, Emiliano Tentori, Michele D’Alise, Moreno Barindelli, Diego Rubini, Roberto De Marcellis, Stefano Fortin, Paolo Crotta, Fabio Besana, Fabio Triboli, Antonio Soraci, Alessandro Lafranconi, Gianfranco Bonfanti, Roberto Gheza, Massimo Tizzoni, Alberto De Battista, Paolo Agliati, Alberto Pugno Vanoni, Claudio Rampa, Fabio Giannoni, Luciano Passini, Luca Raimondi, Elio Crippa, Severino Venini, Giovanni Micheli, Simona Ciappesoni, Alessandro Galbusera, Marco Temporiti, Marco Castelnuovo, Karim Pizzeghello, Christian Cimino, Vittorio Corti, Gianluca Tonali, Francesco Carenini e Marco Castelli.

1 commento: