martedì 3 dicembre 2019

Protezione civile dell’Ana al lavoro. Il presidente Magni: “Questi sono gli alpini”

Interventi a Premana, Pagnona, Vendrogno e Bellano dopo i danni causati dal maltempo della scorsa estate
Come da noi anticipato domenica (https://www.claudiobottagisi.com/2019/12/protezione-civile-dellana-al-lavoro-in.html), quella di sabato 30 novembre è stata una giornata di lavoro, amicizia e solidarietà per gli operatori del Nucleo di protezione civile dell’Ana di Lecco impegnati in vari interventi di manutenzione, in particolare a Premana e Pagnona, ma anche a Bellano e Vendrogno.
I volontari sono intervenuti in alcune delle aree danneggiate in seguito all’ondata di maltempo dello scorso mese di giugno.
“Ho fatto un sopralluogo nei quattro cantieri di Premana e in quello di Pagnona: è un grande lavoro quello svolto dai nostri alpini attivi nell’Unità di Protezione civile della nostra associazione - commenta Marco Magni, presidente della sezione Ana di Lecco - Ho ammirato un’imponente organizzazione, ho incontrato circa ottanta uomini sui cantieri che hanno lavorato per mettere in sicurezza i territori dove eravamo già intervenuti durante l’ultima emergenza. Grazie a tutti per essere sempre pronti a lavorare in silenzio e con grande professionalità. Questi sono gli alpini”.
Contemporaneamente agli interventi in Valsassina, si sono svolte varie operazioni anche nei territori comunali di Bellano e Vendrogno: interventi di messa in sicurezza dell’alveo, con la pulizia dei versanti e il taglio degli alberi caduti nella Valle dei Mulini dopo le forti piogge dei mesi scorsi.
“Un grazie sincero va anche ai quindici alpini operanti nella nostra Protezione civile e alle amministrazioni locali che cooperano per la salvaguardia del territorio”, conclude il presidente Magni.

Nessun commento:

Posta un commento