sabato 14 settembre 2019

“Cascina don Guanella”, tutto pronto per la “Barabina run” del 5 ottobre

Il campione olimpico Alberto Cova: “E’ come correre un’Olimpiade. Ci si pone un obiettivo e lo si raggiunge, con fatica e con impegno” 
Un momento della presentazione della "Barabina run" (fotoservizio Andrea Mini e Alessandro Fanti).
Cascina don Guanella a Valmadrera ha fatto da ideale cornice alla presentazione della prima edizione della “Barabina run”, gara di corsa in montagna in calendario per sabato 5 ottobre, che vedrà alla regìa - oltre ai padroni di casa coordinati da don Agostino Frasson - amici e simpatizzanti della cascina, runners e, non meno importante, perfetti conoscitori dei sentieri che vedranno protagonisti tutti coloro i quali hanno deciso, o decideranno a breve, di confrontarsi con questo innovativo percorso.
Svelato il pacco gara, che sarà composto da prelibatezze prodotte a chilometro zero direttamente in cascina. Non mancheranno capi tecnici offerti dagli sponsor e numerosi gadget sia per i partecipanti alla gara singola e a quella a staffetta, sia per i giovani runners che si cimenteranno nella versione “Barababy run”, in programma tra i vigneti della cascina.
Presenti alla serata alcuni rappresentanti delle pubbliche amministrazioni di Lecco e Valmadrera, sponsor e atleti.
Un clima di festa e solidarietà e un aperitivo a base di prodotti home made, come consuetudine in cascina, hanno fatto da cornice agli interventi che si sono susseguiti. Don Agostino ha ovviamente fatto gli onori di casa e Matteo Arrigoni, emergente atleta in forza all’Osa Valmadrera, ha presentato il percorso con indicazioni dettagliate sulle sue difficoltà tecniche.
Gianluca Pellecchia, in rappresentanza degli amici della “ResegUp”, ha elencato gli aspetti organizzativi che stanno dietro a un evento di questo genere. Infine la parola è toccata agli amministratori locali, i quali hanno elogiato l’iniziativa che, come altri eventi sportivi, darà ulteriore lustro al territorio.
Alberto Cova con don Agostino Frasson.
Alla regìa della presentazione Gianluca Castelnuovo che, in coppia con Nicoletta Paganoni, sarà lo speaker ufficiale della manifestazione.
Testimonial d’eccezione il campione olimpico dei 10.000 metri ai Giochi di Los Angeles 1984 Alberto Cova, grande amico della Cascina e di don Agostino e strenuo sostenitore delle sue attività, sportive e non. “E’ come correre un’Olimpiade - ha detto - Ci si pone un obiettivo e lo si raggiunge, con fatica e con impegno”.
E impegno gli organizzatori ce ne stanno mettendo davvero molto: comunicazione, iscrizioni, pacco gara, percorso, volontari, premi, cronometraggio, gestione delle zone critiche del percorso. Tutti aspetti logistici sapientemente suddivisi. Ognuno avrà il proprio compito e sarà indispensabile una perfetta sinergia e un grande affiatamento affinché questa prima edizione vada nel migliore dei modi.
Considerata l’esperienza della Cascina nella gestione di questi eventi (la Granfondo ne è testimonianza), la passione che traspare dalle parole degli organizzatori e l’aiuto di alcuni sodalizi sportivi del territorio, primi fra tutti i padroni di casa dell’Osa, non si può prevedere altro che una prima grande edizione della “Barabina run”. Ma ora è tempo di iscrizioni.
Per informazioni si può consultare il sito Internet www.barabinarun.com, mentre per le iscrizioni si deve fare riferimento al sito www.kronoman.net.

Nessun commento:

Posta un commento