sabato 14 settembre 2019

Varenna e il Centrolago aspettano le Frecce tricolori. Potenziati treni e battelli

“L’arrivo delle Frecce tricolori a Varenna è il prezioso coronamento di un’ottima stagione turistica: le presenze, nel periodo primaverile e estivo, sono ulteriormente aumentate rispetto alla già rilevante crescita riscontrata negli anni precedenti. Questo evento, cercato a lungo, darà prestigio non soltanto al nostro paese, dove sarà possibile assistere più da vicino alle acrobazie degli aerei, ma all’intero territorio lariano”.
Così afferma il sindaco di Varenna, Mauro Manzoni, a due settimane dall’evento “Centro Lago di Como Air show”, in programma sabato 28 e domenica 29 settembre.
Mentre si stanno definendo gli ultimi dettagli relativi al piano della viabilità e della sicurezza, l’attesa si fa febbrile. Non si contano, infatti, le richieste di informazioni giunte sinora all’Info point del Comune attraverso il sito www.varennaturismo.com e la pagina Facebook creata per l’occasione.
La manifestazione richiamerà migliaia di spettatori, che potranno ammirare lo spettacolo dal litorale varennese, dalle rive di Bellagio, Menaggio e della Tremezzina, nonché dai numerosi punti panoramici “mozzafiato” che contraddistinguono la naturale conformazione delle due sponde.
Giorgio Lanfranconi e Giorgio Porta.
“La due giorni - rimarca il sindaco Manzoni - sarà un’occasione unica e originale di promozione turistica per Varenna e il Centrolago. Le immagini che fisseranno nel tempo le acrobazie degli aerei, in una cornice paesaggistica meravigliosa, diventeranno la cartolina che si diffonderà in ogni parte del mondo e che contribuirà a dare ulteriore visibilità al nostro piccolo borgo, che non ha più nulla di provinciale ma ha ormai sposato totalmente la sua naturale vocazione all’internazionalità”.
Proprio Varenna è l’incubatoio dove è nata e si è sviluppata l’idea di portare le Frecce tricolori sul lago, un sogno cullato da tempo e divento concreto grazie alla disponibilità dell’Aeronautica militare, alla tenacia dei promotori, vale a dire amministrazione comunale e Associazione Operatori turistici di Varenna e Perledo, alla fondamentale sinergia sul piano organizzativo con l’Aero club di Como e all’impegno profuso dal team di lavoro che si sta occupando di tutti gli aspetti logistici.
Mauro Manzoni, sindaco di Varenna.
“La prima volta che ho visto le Frecce tricolori - ricorda Giorgio Lanfranconi, presidente dell’AOT - avevo 16 anni. Le ho riviste successivamente e hanno sempre suscitato in me le stesse emozioni di quando ero ragazzo. Oggi abbiamo questa eccezionale opportunità e non mi è parso vero di poter fare, insieme ai nostri associati, un regalo così importante a tutto il territorio, in primis a Varenna. Da sottolineare che, a differenza di altri Air show, quello in programma a fine settembre nell’area del Centro lago consentirà di vedere in azione i jet non soltanto dal basso, ma anche dall’alto, dalle montagne, dai prati, dai tanti punti di osservazione che il territorio offre”.
“La nostra Pattuglia acrobatica - aggiunge - è la numero uno al mondo ed è l’unica a volare con dieci aerei. Nessun’altra è in grado di compiere le evoluzioni che i nostri piloti riescono a fare, frutto di straordinarie capacità, addestramento, disciplina, spirito di gruppo. Per il pubblico sarà un ricordo indelebile, legato al nome del paese da cui assisteranno all’esibizione”.
“La messa a punto di una manifestazione così complessa per una realtà piccola qual è Varenna - aggiungono Manzoni e Lanfranconi - è un impegno immane. Non possiamo che ringraziare per la collaborazione l’Aeronautica militare e le istituzioni del territorio lecchese: Prefettura, Questura, Carabinieri, Guardia di finanza, vigili del fuoco, Protezione civile, Provincia e Autorità di bacino, oltre al nutrito gruppo di volontari al nostro fianco”.
A occuparsi dell’organizzazione è il blasonato Aero club di Como, affiliato all’Aero club Italia, ente chiamato a dare il benestare a ogni manifestazione area. “A Varenna e nei cieli del Centro lago - spiega il presidente dell’Aero club di Como, Giorgio Porta - potremo osservare una delle vere eccellenze italiane. Le nostre Frecce entusiasmeranno grandi e piccoli. Ovunque vadano, richiamano sempre un pubblico enorme. Quanto al nostro club, realtà storica e molto importante a livello internazionale, attualmente è un punto di riferimento per i piloti di tutto il mondo che intendono conseguire l’abilitazione al volo con idrovolanti. Inoltre siamo una scuola basica per la formazione di giovani che proseguiranno la loro carriera da professionisti”.
Il programma del “Centro Lago di Como Air show” prevede una doppia esibizione delle Frecce (le prove di sabato 28, con inizio alle 12, non differiscono in nulla dallo spettacolo proposto l’indomani, unica differenza i fumi saranno bianchi e non tricolori).
Ad arricchire la manifestazione, domenica 29, a partire dalle 10.30 spazio agli aerei acrobatici CAP 231 e CAP 231 DS, alla dimostrazione di soccorso in acqua con l’elicottero Sar dell’Aeronautica militare e agli ammaraggi degli idrovolanti dell’Aero club di Como.
Per facilitare gli arrivi a Varenna, si consiglia a chi usa l’auto di pianificare per tempo gli spostamenti. In alternativa, verranno istituiti treni potenziati e, oltre alle corse di linea della Navigazione, per chi sceglie di muoversi via lago vi saranno due corse speciali da Como-Tavernola.

Nessun commento:

Posta un commento