lunedì 23 settembre 2019

Mandello, addio a Elisa Lazzari. “Ciao Eli, era così facile volerti bene”

Elisa Lazzari, 50 anni compiuti a fine agosto.
di Claudio Bottagisi
Mandello piange Elisa Lazzari, classe 1969. Figlia unica e madre di Lorenzo, 19 anni, e Francesca (13), lottava da un paio d’anni contro una malattia che alla fine ha purtroppo avuto il sopravvento, nonostante il suo coraggio. E nonostante la sua voglia di vivere.
I suoi coetanei la ricordano sempre attiva e presente alle cene annuali, che lei stessa contribuiva in prima persona a organizzare.
“Madre attenta, persona onesta e amica vera - sottolineano - ha saputo donarci un grande esempio di dignità, affrontando questi ultimi due difficili anni con il sorriso. E con tanta positività”.
“I nostri ritrovi tra coscritti - aggiungono - per suo volere si erano intensificati, tra serate, aperitivi e tanto tempo da trascorrere insieme. La crociera a Genova, Marsiglia e Barcellona, lo scorso mese di aprile, per festeggiare il traguardo dei 50 anni è stata un’indimenticabile occasione di condivisione, affetto e amore. Elisa ha fortemente voluto esserci e a fine agosto, dunque soltanto qualche settimana fa, ci ha regalato una splendida serata proprio per festeggiare il suo compleanno. Era visibilmente stanca, eppure non ci ha mai fatto mancare il suo sorriso...”.
E' il 28 agosto, il giorno del cinquantesimo compleanno di Elisa.
Poi un altro commosso e riconoscente pensiero: “Abbiamo ricevuto un grande dono da Elisa, ragazza straordinaria e generosa. Sì, era facile volerle bene. E allora la nostra frase per lei, in questo giorno di dolore, è questa: non rattristiamoci per averti persa, ma ringraziamo di averti avuta”.
Quindi altri teneri ricordi, altre sentite parole di affetto rivolte idealmente e direttamente a Elisa: “Carissima “Eli”, come ci piaceva chiamarti, nessuno di noi vorrebbe credere che non potrà più godere del tuo dolce sorriso e del tuo buonumore. Al ritorno dalla nostra crociera avevi scritto: “Volevo ringraziare tutti per essermi stati vicini in questo periodo un po’… non mi viene la parola giusta! Grazie di avermi coccolata in questi tre giorni intensi e ora senza di voi sarà dura. Mi mancherete un sacco…”. Ora è dura per noi e sei tu che ci mancherai un sacco. Grazie per tutti i bei ricordi, per il tuo animo gentile, per la tua vera amicizia che rimarranno indelebili nei nostri cuori”.
Elisa con il gruppo dei coscritti del '69 in crociera lo scorso mese di aprile.
I funerali di Elisa Lazzari (che lascia mamma Norma Alippi e papà Gianni, molto conosciuto a Mandello, dove ha sempre svolto la professione di idraulico) si terranno martedì 24 settembre, alle 15.30 nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore.
E il congedo sarà l’occasione per un ultimo gesto di solidarietà nel nome e nel rispetto della volontà di Elisa e dei suoi familiari: non fiori ma, da parte di chi lo desidera, contributi a favore della ricerca contro il cancro.
Un altro bel primo piano di Elisa Lazzari.

1 commento: