martedì 17 settembre 2019

“Fondazione Badoni”, finanziamento di 30.000 euro per il Laboratorio meccanico integrato per l’automazione industriale dell’Istituto Badoni

La “Fondazione per la salvaguardia della cultura industriale - A. Badoni” finanzierà per 30mila euro il “Laboratorio meccanico integrato per l’automazione industriale” dell’IIS A.Badoni di Lecco, primo in graduatoria tra i partecipanti al bando “Supporto alle scuole per il finanziamento dei laboratori” lanciato dalla Fondazione per il 2019.

Nell’ambito del più ampio scopo di fornire un servizio al territorio dando risposta alla domanda di competenze tecnico-professionali da parte delle industrie e agli obiettivi di crescita e formazione dei futuri tecnici industriali, la Fondazione ha infatti previsto, per l’anno in corso, il sostegno economico e operativo agli istituti tecnici e professionali delle due province per il rinnovo delle attrezzature dei laboratori, riconoscendo l’importanza di disporre di macchinari e strumenti adeguati per la formazione di orientamento industriale.
Un’iniziativa che si inserisce nel solco di quanto già fatto dalla Fondazione negli anni scorsi, allo scopo di contribuire a modernizzare e innalzare la qualità dei laboratori a vantaggio di scuole e studenti, con ricadute positive per le imprese alla costante ricerca di competenze il più possibile al passo con l’evoluzione delle tecnologie.
“La difficoltà delle imprese a reperire le competenze di tipo tecnico continua a crescere, nonostante i nostri sforzi per ridurre il divario fra domanda e offerta di lavoro - commenta il presidente della Fondazione Badoni, Antonio Bartesaghi - Da qui la decisione della Fondazione di stanziare nuovamente una cifra importante per finanziare i laboratori, che rischiano di diventare obsoleti con il tempo, stante l’evoluzione costante e veloce nelle imprese di strumenti e tecnologie, che le scuole non possono invece aggiornare allo stesso ritmo, soprattutto a causa della scarsità dei fondi a disposizione”.
Tramite il bando, la Fondazione Badoni si è impegnata ad acquistare le attrezzature e i macchinari oggetto del progetto aggiudicatario, per un onere complessivo di oltre 30.000 euro.
“Fra i progetti presentati da quattro istituti, il Consiglio d’amministrazione, dopo un’attenta valutazione, ha potuto finanziare un unico progetto, come previsto dal bando iniziale, premiando l’IIS Badoni - prosegue Bartesaghi - Tuttavia abbiamo molto apprezzato tutte le proposte, l’impegno profuso dalle scuole dal punto di vista progettuale e l’importanza assegnata al potenziamento dei laboratori per la formazione dei giovani e lo sviluppo delle loro competenze. Anche le altre proposte sono degne di attenzione e meriterebbero un sostegno, tanto che Confindustria Lecco e Sondrio sta finalizzando i dettagli di un’iniziativa rilevante e di ampia portata che, a breve, andrà in questa direzione”.
“Da un paio di anni - evidenzia il dirigente scolastico dell’IIS A.Badoni, Angelo De Battista - stiamo lavorando per definire una didattica integrata che dia gambe concrete all’area della meccatronica. Abbiamo iniziato dall’indirizzo elettrotecnico, consolidando l’orientamento degli studenti verso l’Automazione industriale. Il prossimo passo sarà quello di rafforzare, nell’indirizzo meccanico, l’insegnamento di ‘Sistemi e automazione’, favorendo così l’incrocio tra le competenze dei due indirizzi. In questa direzione il Laboratorio meccanico integrato ha un ruolo fondamentale, perché mette a disposizione degli studenti un luogo di apprendimento multidisciplinare nell’area della meccatronica. E’ una grande opportunità e ringrazio la Fondazione Badoni per questa decisiva collaborazione”.
Il nuovo laboratorio potenzia e amplia l’attuale laboratorio di sistemi automatici e si integra con altri laboratori già funzionanti nell’Istituto e in particolare con quelli di: CNC, CAD 3D,  Tecnologia meccanica. Si rafforza così una filiera che consente percorsi strutturati di didattica laboratoriale e concorre a sviluppare competenze tecnico-professionali nel settore della automazione industriale, con orientamento all’Industria 4.0.
Come richiesto dal bando della Fondazione, il progetto dell’IIS Badoni è coerente con la realizzazione del piano triennale dell’offerta formativa e in particolare si pone gli obiettivi di sviluppare le competenze, mettendo in pratica gli apprendimenti in situazioni operative e collaborative; sviluppare la cultura della didattica laboratoriale come metodologia utile a personalizzare il processo di insegnamento / apprendimento, dando forza all’idea che la scuola è il posto in cui si “impara a imparare”, oltre che come opportunità per sviluppare negli studenti la consapevolezza di essere utili a sé (competenze personali) e agli altri (lavorare in collaborazione verso risultati condivisi).
“Ancora una volta - conclude il presidente Bartesaghi - le aziende non hanno fatto mancare la loro risposta e diverse fra loro hanno voluto essere a fianco della Fondazione per sostenere questa iniziativa attraverso un contributo specifico, a conferma della qualità del progetto, oltre che della convinzione, da parte del sistema produttivo, di quanto sia necessario che gli istituti abbiano a disposizione attrezzature adeguate per la formazione tecnica degli studenti. Ci auguriamo che questo tipo di attività e l’interesse delle imprese continuino a crescere: questo ci consentirà di fare sempre meglio, a beneficio di tutto il territorio e non solo del sistema produttivo”.


Nessun commento:

Posta un commento