lunedì 22 giugno 2020

Lierna, il Grest si farà. Il parroco: “Le mamme e i giovani mi hanno fatto vincere l’incertezza”

“Siamo riusciti a formare una bella squadra - dice don Marco Malugani - e mi ha commosso l’affermazione di un ragazzo”
(C.Bott.) “Siamo riusciti a formare una bella équipe con una decina di mamme volonterose e una ventina di giovani particolarmente determinati, che mi hanno aiutato a vincere ogni incertezza e ad affrontare le difficoltà - che, va detto, non sono poche - superabili soltanto coinvolgendo anche collaboratori esperti in campo giuridico e burocratico. La partecipazione di giovani e di adulti al nostro primo incontro mi ha favorevolmente impressionato e mi ha commosso l’affermazione di un ragazzo: “E’ stato chiuso troppo tempo, il nostro oratorio”. E allora prepariamoci a ripartire!”.
Queste considerazioni del parroco, don Marco Malugani, ben sintetizzano la ripresa delle attività dell’Oratorio di Lierna e in particolare la decisione di proporre il Grest anche per questa estate 2020.
“L’amore verso i ragazzi e l’attenzione alle famiglie - spiega sempre don Marco - sono alla base della nostra proposta, ridotta rispetto agli anni scorsi proprio per la consapevolezza di non poter risolvere tutti i problemi legati anche a questa fase dell’emergenza sanitaria”.
Il Grest si terrà dunque da lunedì 6 a venerdì 24 luglio, nella fascia oraria compresa tra le 14.30 e le 16.30. Il giovedì è prevista un’uscita pomeridiana nei dintorni di Lierna, che si protrarrà fino alle 18.30.
L’iniziativa si rivolge ai bambini e ai ragazzi a partire dal terzo anno di frequenza della scuola dell’infanzia fino alla terza classe della scuola secondaria di primo grado.
“Il Grest - osserva sempre il parroco - si affianca in modo complementare alle iniziative proposte dall’amministrazione comunale. Così anche Lierna potrà contare su due “oasi” provvidenziali in questo pesante deserto estivo. Abbiamo riflettuto e pregato molto, nelle scorse settimane, indecisi di fronte ai rischi che si sarebbero corsi e sapendo che la fretta è una cattiva consigliera, ma anche con la consapevolezza che la prontezza nel rispondere alle attese è il richiamo costante del Vangelo”.
“Fra tanti comprensibili freni - conclude don Marco - ho trovato nella testimonianza e nell’aiuto di un giovane sacerdote valtellinese un affidabile quanto prezioso… acceleratore. E allora eccoci pronti a far danzare attorno alla carità, che è la regina, anche le altre virtù: la fede, la speranza, la prudenza, la prontezza, la fiducia e l’umiltà, unite alla pazienza e alla perseveranza, tutte fondamentali per la buona riuscita del nostro Grest edizione 2020”.

Nessun commento:

Posta un commento