martedì 16 giugno 2020

Lierna. Marco Mauri e Nunzio Marcelli: “Complimenti per il car sharing, ma…”

Da Lierna, riceviamo e pubblichiamo:
Ottima e lodevole l’iniziativa  del car sharing! Complimenti a chi l’ha proposta anche a Lierna e a chi l’ha attivata, anche se la cerimonia tanto pubblicizzata si è rilevata un po’ sotto tono.
Abbiamo appreso dai media che il sindaco, rispetto alla sua ultima “intervista”, pur verificando qualche carenza nell’organizzazione dell’evento non ha minacciato di prendere a pedate qualcuno e di questo siamo contenti. Un po’ meno contenti per i 16.104 euro a carico dei liernesi per i due anni di utilizzo del mezzo (oltre il costo di attivazione di  5 euro + 6 euro all’ora o 60 euro per l’abbonamento), per la scelta fatta senza valutare altre proposte, per i due posti che verranno occupati in piazza IV Novembre per il parcheggio e la ricarica (stante i 12 posti auto che sono rimasti, rispetto ai 27 di prima) e non sotto il famoso tabellone che “messaggia” i fatti comunali costato oltre 10.000 euro, oltre all’assenza del logo del Comune insieme a quello della società fornitrice.
In attesa di verificare il regolamento per un suo utilizzo (pubblico/privato), la concretezza e il funzionamento del servizio, ribadiamo che l’iniziativa è da condividere perché va nella giusta direzione.
Siamo curiosi di vedere la nuova auto recentemente acquistata per l’agente di polizia locale (costata 26.000 euro) e se la Panda Gpl acquistata nel 2010 o nel 2011 (costata oltre 18.000 euro) verrà dismessa (altrimenti dovremmo pagare due auto per un solo agente, così come abbiamo pagato circa 32.000 euro per i 2/3 furgoni Porter per un solo operatore ecologico che ha visto assegnato ad altri il servizio di svuotamento dei cestini per sei mesi e la gestione della piattaforma ecologica per il 2020, per un costo complessivo di circa 37.000 euro.
Forse la Panda verrà usata da chi dovrà supportare l’accoglienza turistica e le aree a pagamento dal 1° aprile al 30 settembre per un costo  di 22.500 euro.  Nelle difficoltà del momento per molti cittadini, avevamo chiesto di pensare e di fare tanto per fornire gratuitamente mascherine e guanti, rinviare l'Imu di competenza comunale e rinunciare a balzelli vari, come hanno fatto tanti altri comuni, distribuire subito una parte dell’avanzo di amministrazione e dell’addizionale Irpef comunale per venire incontro ai bisogni essenziali delle famiglie con figlie a scuola e dei cittadini in difficoltà, anche in previsione di possibili “problemi e difficoltà ” autunnali, ma non siamo stati ascoltati.
Per certi versi abbiamo un comune “ricco” grazie alle tante tasse e all’avanzo d’amministrazione, ma per altri versi molto “povero” se le priorità sono altre.
Marco Mauri e Nunzio Marcelli, consiglieri comunali della lista civica “Vivere Lierna”

Nessun commento:

Posta un commento