domenica 28 giugno 2020

Mandello. L’Arcobaleno oltre l’emergenza: “Grazie per il vostro coraggio e il vostro impegno”

Al centro sportivo comunale di Pramagno premiati gli atleti della sezione che hanno partecipato agli “Smart games” di Special Olympics Italia
(C.Bott.) La decisione era stata presa nelle prime settimane dell’emergenza coronavirus. Già in febbraio, infatti, “Special Olympics Italia” aveva annullato tutte le manifestazioni in calendario per i mesi successivi. Per coinvolgere gli atleti costretti appunto a rinunciare alle gare e agli allenamenti erano stati così ideati gli “Smart games”, che prevedevano una serie di sfide “in remoto” da svolgersi attraverso i canali social.
La cerimonia di apertura si era tenuta il 10 maggio con il torch run, corsa a staffetta che aveva avuto per protagonisti atleti e rappresentanti delle forze dell’ordine che scortavano la “fiaccola della speranza”.
Alla manifestazione hanno partecipato anche i portacolori della sezione Arcobaleno della Polisportiva Mandello, che tra l’altro in giugno avrebbero dovuto essere tra i protagonisti dei Giochi nazionali estivi in calendario a Varese.
“Everywhere we play” è il motto che ha accompagnato l’evento, proseguito fino al 31 maggio con gli atleti Special Olympics che da casa hanno potuto cimentarsi in vari sport con appositi esercizi elaborati e adattati al contesto dallo staff tecnico nazionale.
Le discipline sportive proposte erano atletica, badminton, basket, bocce, bowling, calcio, canottaggio, karate, ginnastica, golf, nuoto, equitazione, pallavolo, racchette da neve, rugby, snowboard, tennis e tennis tavolo.
Gli “Smart games” hanno ripercorso online le caratteristiche tipiche di ogni evento “Special Olympics”: dalla cerimonia di apertura alle prove di abilità e alle competizioni vere e proprie, fino ad arrivare al momento del riconoscimento e della premiazione. E la filosofia che ha accompagnato l’iniziativa non era cambiata: “Nessuno resti escluso”.
Per riconoscere e gratificare l’impegno degli atleti Arcobaleno e la tenacia di cui hanno dato prova anche in questa delicata quanto difficile circostanza, venerdì 26 giugno al centro sportivo comunale di Pramagno si è svolta la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione agli “Smart games”, accompagnati dalle congratulazioni di responsabili e tecnici della sezione per la dedizione, il coraggio e la determinazione di cui hanno dato prova nonostante… la distanza.
Ai nove atleti sono anche stati consegnati una medaglia, la t-shirt di “Special Olympics” e un gadget offerto dall’amministrazione comunale.
Presenti alla cerimonia la responsabile di "Progetto Arcobaleno", Franca Lafranconi, e l’assessore allo Sport, Serenella Alippi, la quale non ha mancato di ringraziare la sezione, con i suoi allenatori, per aver continuato a seguire le ragazze e i ragazzi  con grande attenzione anche durante il lockdown, tenendo vivo (e attivo) il gruppo con il sempre prezioso apporto dei genitori.
“Gli atleti scalpitano per tornare al più presto a lavorare in gruppo - ha sottolineato - e attendono con ansia e trepidazione la nuova stagione agonistica, pronti più che mai a mettersi in gioco. Al riguardo so che alla sezione Arcobaleno le idee non mancano e questo non può che farmi felice”.

Nessun commento:

Posta un commento