venerdì 7 febbraio 2020

Insieme per Dervio: “La maggioranza monopolizza l’informazione, ecco allora il nostro notiziario”

Dal gruppo di minoranza “Insieme per Dervio”, rappresentato in consiglio comunale dall’ex sindaco Davide Vassena e da Daniela Adamoli e Flavio Cipelli, riceviamo e pubblichiamo:
Il gruppo consiliare “Insieme per Dervio” ha recapitato alle famiglie derviesi il primo numero del proprio notiziario.
Qualche settimana fa, dopo una lunga pausa, era stato pubblicato anche il notiziario dell’amministrazione comunale, con più pagine rispetto al passato, non più stampato su carta riciclata e più costoso per le casse comunali, ma per la prima volta in 29 anni, per scelta della nuova Giunta, senza la voce della minoranza (che in consiglio rappresenta il 41% dei derviesi).
Il gruppo di minoranza, visto che la maggioranza monopolizza già l’informazione comunale, confermando il concetto di “democrazia” della nuova Amministrazione (già testimoniato da numerosi episodi),. è stato quindi “costretto” a pubblicare un proprio foglio, autofinanziato, per far arrivare ai cittadini anche la propria voce.
Anche perché sul nuovo DervioInforma, in cui gran parte dei contenuti non sono stati neppure condivisi con la redazione del notiziario, non si trovano nemmeno… le notizie, o almeno molte di esse: potrebbe apparire strano, perché la presenza mediatica dell’amministrazione è sovrabbondante, sulla stampa, sui cellulari, sui social network e sul notiziario, ma riguarda soltanto alcune attività comunali. Mentre su taluni argomenti l’informazione è ossessiva e sconfina nella propaganda, su altri il silenzio è totale, come se certe notizie non debbano essere portate a conoscenza dei cittadini.
Il notiziario della minoranza affronta molti argomenti: il preoccupante elenco di fatti antidemocratici attuati dalla nuova Amministrazione, a dispetto di leggi statali e regolamenti comunali; la mozione per chiedere alla Giunta di aprire immediatamente, come parcheggio, l’area dismessa delle Ferrovie lungo via Foppa, di fianco ai binari, che era stata ottenuta in comodato gratuito dalla passata amministrazione; la revoca della variante al Piano di governo del territorio (approvata dalla precedente Amministrazione), avvenuta nel più assoluto silenzio mediatico e che mette a rischio i numerosi interventi pubblici che erano in essa contenuti; l’assenza, a distanza di tempo, di deleghe formalizzate in Consiglio ai consiglieri e la presenza di diverse persone, non nominate o elette, che hanno avuto accesso agli uffici; le tante cancellazioni di eventi che erano stati organizzati fino all’anno scorso.
Ancora: la situazione di stallo seguita alla settimana dell’alluvione per il rispristino delle infrastrutture pubbliche e il rimborso dei danni ai privati; una panoramica sul settore dei lavori pubblici, dove le uniche opere che procedono sono quelle progettate e finanziate dalla precedente Amministrazione; il problema del ripristino dell’argine del fiume, crollato subito dopo la sua ricostruzione; la mancata partecipazione a tanti bandi pubblici sovraccomunali, che hanno premiato solo i comuni vicini; l’aumento previsto per la tassa rifiuti nel 2020; il forte aumento di spesa per le iniziative natalizie; la vicenda del calendario 2020, invero bruttino e con qualche incidente di percorso; l’altra vicenda del bus turistico da Malgrate a Colico, ideato in pompa magna dal sindaco e fallito anch’esso nel silenzio mediatico più assoluto; l’istituzione di tante consulte che poi non sono state di fatto mai convocate.
Tutti i fatti che sono stati raccontati sul notiziario della minoranza sono tratti da documenti pubblici, di cui però vi sono poche tracce su DervioInforma, sui giornali e nei comunicati dell’Amministrazione. Il gruppo di minoranza lascia quindi agli (e)lettori il piacere di scoprire il perché…
Il notiziario ha avuto grande successo tra i derviesi, molti dei quali hanno voluto fare i complimenti per la presenza, finalmente, di una voce in contraltare rispetto a quella monocorde dell’Amministrazione. Per chi se lo fosse perso, il notiziario si può scaricare dal sito www.insiemeperdervio.it, che presto verrà implementato con nuovi contenuti a beneficio dei cittadini.

Nessun commento:

Posta un commento