domenica 23 febbraio 2020

Quaresimali 2020 a Mandello. Tre incontri tra arte e fede, sulla “via della bellezza”


A tenerli sarà don Andrea Straffi. I sacerdoti della comunità pastorale: "Restituiamo alla nostra vita il dono del silenzio e dell’ascolto”
Don Andrea Straffi
(C.Bott.) Tre incontri per dare al cammino di Quaresima 2020 un’impronta che si leghi ad un tempo all’arte e alla fede. Tre incontri per contemplare la “via della bellezza” e, insieme, il mistero di Cristo. A proporli è la Comunità pastorale di Mandello in occasione appunto del prossimo periodo quaresimale.
Un vero e proprio itinerario, come detto nell’arte e nella fede, a cura di don Andrea Straffi, direttore dell’Ufficio di arte sacra e del Sistema museale della Diocesi di Como.
Gli incontri si terranno lunedì 2, lunedì 16 e lunedì 30 marzo al teatro “San Lorenzo” di via XXIV Maggio, sempre con inizio alle 20.45.
Temi specifici dei tre appuntamenti saranno rispettivamente “La consegna” (il cenacolo di Leonardo da Vinci), “Mysterium crucis” (contemplando la croce) e “Passio Christi, passio hominis” (rivivere la Passione).
In previsione poi dell’inizio della Quaresima, che coinciderà con il mercoledì delle ceneri del prossimo 26 febbraio, i sacerdoti della comunità pastorale di Mandello rivolgono ai fedeli l’invito “a restituire alla nostra vita il dono del silenzio e dell’ascolto”.
“Proveremo magari - scrivono in una nota - ad abbassare i volumi parlando, a spegnere il televisore mezz’ora quando siamo insieme in casa, a curare il silenzio e l’ascolto nella catechesi e a messa, a seguire con impegno i Quaresimali e le iniziative proposte nella comunità”.
E ancora: “Le chiese dovranno essere il luogo in cui coltivare il silenzio come nido della preghiera. Ci impegniamo a entrare in chiesa in silenzio prima della messa, facendo la genuflessione e il segno della croce e iniziando personalmente a pregare. Ci impegniamo a uscire senza chiacchierare, gustando il saluto dato a Gesù”.

Nessun commento:

Posta un commento