sabato 6 giugno 2020

L’addio di Mandello a Virginia Vegetti. La classe 1959: “Era una vera maestra”

(C.Bott.) Una donna raffinata. E, per dirla con le semplici ma significative parole di un suo ex alunno, “una vera maestra”.
Mandello ha tributato in questi giorni l’estremo saluto a Virginia Vegetti, morta all’età di 92 anni. Casa in via Lungolario, aveva insegnato alle scuole elementari e ancora oggi, a distanza di molti anni, sono in tanti a ricordarla e a sottolineare la sua disponibilità e la sua preparazione didattica e culturale. E anche il suo saper essere affabile e dolce con gli alunni che le erano affidati.
“Arrivava a scuola con la sua Fiat 600 color caffelatte - ricorda uno di loro - e per tutti noi era un po’ una seconda mamma”. “Gentile, riservata e dai modi garbati - aggiunge - ci raccontava che i suoi genitori avevano gestito, quando lei era ragazzina, il rifugio Porta ai Piani Resinelli”.
A salutare ora la maestra Vegetti “con tanto affetto e grande riconoscenza” sono in particolare i mandellesi della classe 1959, appunto suoi ex alunni alle scuole di Molina. Tra i ricordi della loro maestra, da conservare, vi è anche la bella fotografia in bianco e nero della classe quinta che pubblichiamo, scattata all’esterno della chiesa parrocchiale del Sacro Cuore. Un’immagine che li aiuterà a custodire il ricordo della loro maestra. Sì, “una vera maestra”.
Virginia Vegetti

Nessun commento:

Posta un commento