lunedì 2 settembre 2019

“Bimbi in moto”. Il motoraduno di Mandello chiama i più piccoli

Per i guzzisti e in generale per tutti gli appassionati della motocicletta inizia la settimana che culminerà nell’evento di anno in anno per loro più atteso: il motoraduno internazionale di venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 settembre.
Numerosi saranno, in quegli stessi giorni, gli eventi proposti dal comitato organizzatore e da altre associazioni attive sul territorio.
Per cominciare, appunto in occasione del motoraduno l’associazione “Città dei motori”, il cui scopo è contribuire a divulgare le realtà motoristiche locali creando eventi che abbiano anche il fine di valorizzare il territorio comunale, quindi lo sviluppo del turismo e della cultura locale, proporrà un evento rivolto a un tema particolarmente sentito dall’associazione stessa, ossia l’educazione stradale.
Così quest’anno - dopo le due fortunate edizioni di Moda & motori, l’esposizione del Truck Città dei motori nazionale, la partecipazione e collaborazione con la Fmi e l’esposizione delle vetture dei record nel 2017 - ecco “Bimbi in moto”, con la scuola mandellese che insegnerà ai bambini a partire dai 5 anni di età le regole basi per l’utilizzo di una vera motocicletta in tutta sicurezza, partendo dalle basi, grazie a piccole “due ruote” elettriche.
Gli appuntamenti con “Bimbi in moto” saranno sabato 7 settembre dalle 10 alle 18 e domenica 8 dalle 10 alle 13 nell’area Moto Guzzi.
“Bimbi in moto” è una scuola fondata da tre mandellesi: Fabio Porchia , Emiliano Cortenova ed Emanuel Angius.
Il focus di questa scuola è dare la possibilità ai bimbi di apprendere le regole basi di utilizzo di una vera motocicletta.
I corsi vengono proposti ai bimbi dai 5 anni in su e il solo requisito è saper andare in bicicletta.

Nessun commento:

Posta un commento