giovedì 5 settembre 2019

Mandello, addio a Marisa Redaelli Castagna. Fu stimata insegnante alle elementari

Aveva 89 anni. Sempre dedita alla famiglia, è stata a lungo impegnata nel Centro di aiuto alla vita, nel Cif e come catechista in parrocchia
Marisa Redaelli Castagna, ex insegnante elementare.
(C.Bott.) L’immagine più tenera, e incancellabile, è quella di lei sottobraccio o mano nella mano al marito, Luigi Castagna. La testimonianza di una coppia particolarmente affiatata, tanto da concedersi ogni giorno, fino a quando le condizioni di salute di entrambi i coniugi l’hanno consentito, belle passeggiate per le strade del paese, con l’inevitabile tappa al bar per un buon caffè.
Maria Luisa (per tutti Marisa) Redaelli, 89 anni compiuti lo scorso mese di luglio, è morta questa notte a Mandello.
Un lutto significativo, per il paese. E un vuoto che ora saranno in molti ad avvertire, a iniziare appunto dal marito e dagli figli Paola, Sergio, Alberto ed Elena (il figlio primogenito della coppia, Marco, era morto all’età di un anno).
Per lunghi anni apprezzata insegnante di scuola elementare (grande era la stima che avevano di lei tutte le colleghe e affettuoso il ricordo dei suoi ex allievi), aveva dedicato gran parte della sua vita alla famiglia e al prossimo.
Un tenero e significativo scatto che ritrae Marisa e Luigi Castagna.
Volontaria instancabile al Centro di aiuto alla vita di Mandello e attiva anche nel Centro italiano femminile, è stata per oltre un ventennio catechista al “Sacro Cuore”.
Aveva poi una grande fede, che l’ha sorretta anche e soprattutto nell’ultimo periodo della sua vita, quando la salute e le forze avevano iniziato a venire meno.
Nel 2015 aveva festeggiato con il marito il traguardo delle nozze di diamante. Il matrimonio di Marisa Redaelli e Luigi Castagna era stato infatti celebrato a Milano nell’aprile 1955.
I funerali si svolgeranno venerdì 6 settembre, alle ore 15.30, nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore.

Nessun commento:

Posta un commento