venerdì 6 settembre 2019

Varenna e Leonardo da Vinci. Mostra alla “Scanagatta” fino al 29 settembre

L’associazione culturale ha intanto definito il programma di attività da qui a novembre
(C.Bott.) La mostra su Leonardo e il Codice Atlantico allestita presso la sede dell’Associazione culturale “Luigi Scanagatta” di Varenna, in Contrada dell’Arco, ha riaperto ieri e potrà essere visitata fino a domenica 29 settembre, ogni giorno (lunedì esclusi) dalle ore 16 alle 21.
Nel mese di agosto l’afflusso è stato considerevole e molti ospiti internazionali a  Varenna per le loro acanze hanno lasciato recensioni e commenti decisamente gratificanti.
“E’ piaciuta in particolar modo ai ragazzi - dicono gli organizzatori - la possibilità di ricostruire il ponte militare che Leonardo disegnò sul foglio 69 e che, con semplici incastri, si trasforma da un mucchietto di legni in un ponte sufficientemente stabile, così come dallo stesso Leonardo indicato nella sua lettera a Ludovico il Moro, dove si legge: Ho modi de ponti leggerissimi et forti et acti ad portare facilissimamente et cum quelli seguire et alcuna volta (secondo le occurrentie) fuggire li inimici, et altri securi et inoffensibili da foco et battaglia, facili et commodi da levare et ponere…”.
Oltre ai fogli incorniciati sono visibili alcuni volumi e  fogli riguardanti altri argomenti quali ottica, ludi geometrici, architettura, armi, macchine civili e militari.
L’ingresso alla mostra è gratuito.
Uno scorcio del giardino botanico di Villa Cipressi.
Nel frattempo la “Scanagatta” ha definito il calendario di attività dell’associazione da qui al prossimo novembre.
Sabato 21 settembre, alle ore 21, presso la sede in Contrada dell’Arco “Oman: sulle orme di Sindbad, il marinaio, fra deserto e castelli fortificati”, immagini e testimonianze di viaggio di Pupa e Enrico Besta.
Sabato 5 ottobre, alle 11, cerimonia di intitolazione del giardino di Villa Cipressi, dedicato all’illustre botanico varennese Giosuè Scanagatta (1752-1823). Lo storico Mauro Mazzucotelli ne illustrerà la figura.
Sempre in ottobre, sabato 26 alle ore 21 presso la sede dell’associazione “Il Lago di Como nell’antichità: nuovi dati da ricerche archeologiche sulle sponde del Lario”.
Relatrice sarà Marina Uboldi, Conservatrice del Civico museo Archeologico di Como.
Sabato 16 novembre, alle ore 2, presso la sede “Ethiopia: viaggio nella terra infuocata della Dancalia, cuore pulsante del nostro pianeta”, con il geologo Aldo Bariffi.
Infine il 30 dello stesso mese cena sociale regionale, quest’anno dedicata alla cucina tipica emiliana.

Nessun commento:

Posta un commento