lunedì 11 novembre 2019

Coscritti del ‘59 da Mandello alla Certosa di Pavia e in Emilia per la festa dei 60 anni

I coscritti del 1959 in trasferta in Emilia per la festa dei 60 anni.
(C.Bott.) Sessant’anni, un traguardo significativo e in quanto tale degno di un evento che si rispetti. Insomma, di un “evento speciale”.
Così è stato per i coscritti mandellesi del 1959, che hanno trascorso l’intera giornata di sabato 9 novembre all’insegna del relax e della cordialità e in modo giustamente spensierato, con momenti conviviali alternati alla visita a monumenti e a località di indubbio fascino e di innegabile interesse artistico.
Partiti di buon mattino da Mandello, i sessantenni hanno dapprima raggiunto e visitato la Certosa di Pavia, per poi dirigersi verso Polesine Parmense per l’appuntamento con il “November porc”, mostra mercato degli antichi sapori e delle tradizioni che si tiene sugli argini del fiume Po e dove gli espositori propongono prodotti tipici locali e nazionali di assoluta eccellenza, oltre a degustazioni e al sempre gettonatissimo cibo di strada.
Nel pomeriggio tappa a Castell’Arquato e visita del suggestivo borgo medievale arroccato su una collina che domina il paesaggio della Val d’Arda, prima della partenza alla volta dell’agriturismo “Gusai” a Bettola, in provincia di Piacenza, per la cena.
Dunque una festa degna dei 60 anni e, prima del rientro, la promessa di ritrovarsi in un prossimo futuro.

Nessun commento:

Posta un commento