martedì 12 novembre 2019

Quella sera del 2016 a Mandello con Elda Lanza, scrittrice esperta di galateo

Ospite a Molina di Silvia Nessi del “Mamma Ciccia”, era stata protagonista di un incontro all’insegna del buon gusto, della creatività, della buona educazione e dell’eleganza
Elda Lanza a Mandello la sera del 19 dicembre 2016.
(C.Bott.) Classe 1924, giornalista e scrittrice, esperta di comunicazione e di galateo (suo il best seller Signori si diventa edito da Mondadori), ha legato il suo nome e il suo volto al piccolo schermo essendo stata la prima presentatrice, nella prima metà degli anni Cinquanta, della neonata televisione pubblica italiana.
E’ stata anche docente di un corso sull’evoluzione dei costumi per l’Accademia Belle arti di Osaka e i suoi romanzi gialli (e le inchieste dell’avvocato investigatore Max Gilardi) hanno raggiunto migliaia e migliaia di lettori.
Ospite di numerose e importanti trasmissioni televisive e radiofoniche - tra le altre Detto fatto con Caterina Balivo, I menù di Benedetta, Fatti vostri, Uno mattina e Miracolo italiano - Elda Lanza è morta domenica 10 novembre nella sua casa a Castelnuovo Scrivia, in provincia di Alessandria.
Nel 2013 era stata insignita dal presidente Giorgio Napolitano del titolo di commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica per meriti sociali e culturali.
Pochi anni dopo aveva dato alle stampe Il tovagliolo va a sinistra, una guida precisa e ad un tempo spiritosa sul significato della buona educazione e dell’eleganza. Un libro di facile consultazione, che in prossimità delle feste di Natale del 2016 (era infatti il 19 dicembre) era stato presentato dalla stessa autrice a Mandello.
A organizzare quell’iniziativa era stata Silvia Nessi del ristorante “Mamma Ciccia”, che aveva riunito un centinaio di persone nella casa di Marco Cariboni a Molina per una serata all’insegna del buon gusto, della creatività, della buona educazione e dell’eleganza.
Insieme a Elda Lanza era stata preparata anche la tavola delle feste, tra una degustazione e l’altra di caffè, tisane e altre dolcezze.
Un’idea particolarmente apprezzata, quella della ristoratrice mandellese, con le donne presenti che a fine serata si erano dette tutte particolarmente soddisfatte e addirittura entusiaste. Elda Lanza era del resto persona piacevolissima e a Mandello se n’era avuta l’ennesima riprova.

Nessun commento:

Posta un commento