giovedì 14 novembre 2019

Mandello. Il blues di Francesco Piu inaugura la stagione della “San Lorenzo”

Sabato 16 novembre il primo concerto della settima stagione artistica della scuola di musica
Francesco Piu in concerto sabato 16 novembre al teatro "San Lorenzo" di Mandello.
(C.Bott.) Nel fine settimana si alza il sipario sulla settima stagione artistica 2019-2020 della Scuola di musica “San Lorenzo” di Mandello. Il primo atto sarà rappresentato dal concerto in programma sabato 16 novembre, alle ore 21, al teatro di via XXIV Maggio.
A esibirsi sarà il cantante e chitarrista blues Francesco Piu, che soltanto poche settimane fa, in occasione dell’inaugurazione della rassegna “Milano blues 89”, ha presentato nel capoluogo lombardo il suo nuovo album Crossing (Appaloosa Records / distribuzione IRD).
Con il suo raffinato mix di blues, funky, rock e soul, Francesco Piu vanta quattro album in studio e tre dal vivo, tour in tutta Europa, in Canada e negli Stati Uniti, concerti in importanti festival, aperture ai concerti di artisti del calibro di Johnny Winter, Jimmie Vaughan, Robert Cray, Charlie Musselwhite, The Derek Trucks band, The Fabulous Thunderbirds.
Con Crossing Piu porta idealmente Robert Johnson e i suoi brani leggendari nel Mediterraneo attraverso la sua voce e lo slide della sua chitarra elettrica, li colora con le percussioni africane e mediorientali, le corde arabe, greche, l’elettronica e i suoni ancestrali della Sardegna (launeddas e canto a tenore).
“In questo viaggio musicale ho sognato di portare Robert Johnson in mezzo al Mediterraneo - ama dire il chitarrista - Ho provato a miscelare la via maestra del blues del Mississippi con le percussioni africane, i suoni ancestrali della mia isola, la Sardegna, con le corde dell’oud e del bouzuki che vibrano sulle coste del Mare nostrum. Il tutto contaminato da un pizzico di elettronica per farlo rivivere nei nostri giorni”.
Va aggiunto che il nuovo lavoro discografico è impreziosito dalla presenza di ospiti prestigiosi quali Antonello Salis, Gavino Murgia, Gino Marielli dei Tazenda, Marco Pandolfi, Bruno Piccinnu e Franziscu Pilu dei Cordas et Cannas, dj Cris e Lino Muoio.
In definitiva, una felice sintesi sonora che rappresenta la mescolanza di culture che accompagnano e arricchiscono l’uomo dalla sua comparsa sulla Terra fino ai giorni nostri.
Sabato prossimo al teatro “San Lorenzo” di Mandello con Francesco Piu si esibiranno Mario Piu al basso e Silvio Centamore alla batteria e percussioni.

Nessun commento:

Posta un commento