martedì 2 giugno 2020

L’Auser riprende i servizi di trasporto e tutte le altre attività sul territorio provinciale

Venerdì 5 giugno alle ore 16, sul lungolago di Dervio, l’ultimo saluto dell’associazione a Massimo Bozino, scomparso nelle scorse settimane
Per rispondere alle molteplici necessità delle fasce più fragili e alle richieste pervenute negli ultimi giorni dal territorio, l’Auser provinciale di Lecco ha deciso di riprendere con prudenza gli accompagnamenti di trasporto sociale presso ospedali e case di cura in tutto il territorio provinciale, sospesi in via precauzionale negli ultimi mesi a causa dell’emergenza Covid-19.
Proprio per consentire la ripresa in sicurezza di questo e di tutti gli altri servizi, oltre alla necessaria azione di coordinamento da parte dei suoi uffici, l’Auser ha attuato tutte le misure in grado di salvaguardare la salute sia dei suoi volontari sia degli utenti.
Garantiti ai volontari e a tutti i collaboratori dispositivi di protezione individuali quali mascherine, disinfettanti e guanti. Collocati inoltre sui 38 mezzi disponibili pannelli divisori in lexan, speciale materiale infrangibile in policarbonato, in modo evitare contatti tra gli autisti e le persone accompagnate e offrire massima protezione dal contagio.
“Per l’Auser provinciale - spiega il presidente, Claudio Dossi - è essenziale attuare ogni misura per combattere la diffusione del virus e consentire lo svolgimento in totale sicurezza di tutti i servizi, a partire dagli accompagnamenti sociali, uno tra i servizi più richiesti da parte di anziani e delle persone fragili non autosufficienti”.
Intanto venerdì prossimo 5 giugno, alle ore 16, sul lungolago di Dervio, presso il Centro vela, i volontari dell’Auser daranno l’ultimo saluto a Massimo Bozino, il presidente dell’Auser derviese scomparso nelle scorse settimane.
Massimo Bozino, scomparso nelle scorse settimane.

Nessun commento:

Posta un commento