venerdì 13 marzo 2020

Masetti (Fratelli d’Italia): “Il decreto del Governo salvaguarda solo il portafoglio”

"Elaboro queste riflessioni - scrive il commissario di Sondrio - proprio mentre giunge notizia del primo mio concittadino colichese colpito da Coronavirus"
Marco Masetti (Fratelli d'Italia).
Marco Masetti, commissario di Fratelli d’Italia per la provincia di Sondrio, ci invia la nota che seguito pubblichiamo:
Sono servite 24 ore per metabolizzare, tanto è grande la cantonata rifilata a noi cittadini. Mercoledì sera, nel momento meno indicato, è andata in scena la più grande rottura tra autorità e popolazione ad opera di un connubio, non inedito, tra politica, poteri forti e rappresentanze sociali.
Dopo che nelle fabbriche sono trascorse giornate nell’attesa, mentre si levava la richiesta ancestrale e legittima della prioritaria tutela della salute, il presidente del Consiglio firma un decreto che salvaguarda il portafoglio.
“Fratelli d’Italia” chiede al Governo di garantire la sicurezza di chi è costretto a lavorare dal Governo stesso. Il presidente Conte si senta travolto da milioni di #stiamoacasa e non si pieghi a pochi e potenti #yeswework.
Il sindacato, improvvisamente timido, non perda proprio adesso l’innata vocazione a indire lo sciopero generale del fine settimana, ma sia sentinella a difesa dei lavoratori.
E’ un momento in cui eseguire deve prevalere su commentare, ma sono certo che gli italiani non scorderanno chi nella difficoltà li ha tutelati e chi invece ha avuto altre priorità.
Proprio mentre elaboro queste riflessioni giunge notizia del primo mio concittadino colichese colpito da Coronavirus. Un motivo in più per continuare a chiedere, se possibile con più forza, al Governo di avere coraggio, di stare dalla parte della gente e della salute e non della finanza.
Il virus è più democratico di chiunque, non fa distinzione, non è schizzinoso e, a differenza vostra, entra nelle fabbriche, si sporca le mani e sta vicino alla gente. Troppo vicino.
Marco Masetti, dirigente Fratelli d’Italia - Commissario FdI Sondrio

Nessun commento:

Posta un commento