venerdì 1 novembre 2019

Mandello. Molina… da paura per la notte di Halloween, con 400 bambini in festa

(C.Bott.) Perché la festa avesse un sapore ancora più particolare e perché nulla andasse perduto di ciò che era stato minuziosamente preparato, era stata predisposta anche una mappa con l’indicazione di tutte le diciannove abitazioni… stregate da visitare. Diciannove case del rione addobbate con fantasia e una buona dose di genialità per “far paura” ma soprattutto divertire i bambini, ai quali per tutta la sera sono stati distribuiti dolcetti e caramelle.
Molina ha riproposto giovedì 31 ottobre la festa di Halloween. Una serata di divertimento, come detto, e... paura voluta dall’associazione “Gente di Molina”, che fin dalle settimane precedenti aveva lanciato ai residenti l’idea di addobbare a tema alcune vie e contrade del centro storico.
Molto apprezzata, in particolare, la “casetta delle paure” dove i bambini potevano lasciare un bigliettino su cui avevano scritto la loro paura più grande. Poi il bosco dei fantasmi, la grotta stregata, la strega in cantina, la ragnatela gigante e altre sorprese ancora.
Oltre 400 i bambini che, accompagnati dai genitori, si sono aggirati per i vicoli e le vie di Molina alla ricerca delle abitazioni indicate, per poi votare - alla fine del giro - quella preferita. A vincere è stata la casa con il “passaggio per l’aldilà”, un suggestivo e spaventoso percorso tra cantine e sotterranei con vampiri, scheletri e fantasmi.
Sul sagrato della chiesa di San Rocco a grandi e piccoli sono stati offerti vin brulé, tè caldo e qualche dolce.
Davvero numerosa, come detto, la partecipazione dei bambini, non soltanto di Mandello ma giunti a Molina anche da Abbadia Lariana e Lierna. E non sono mancate neppure famiglie provenienti da Lecco, Malgrate e Merate.
“Gente di Molina” ringrazia dunque tutti gli intervenuti e in particolare gli abitanti del rione mandellese che per l’occasione hanno addobbato e aperto le loro case. “Senza di loro - sottolineano i responsabili dell’associazione - la festa di Halloween non avrebbe avuto un così grande successo”.

Nessun commento:

Posta un commento