venerdì 1 novembre 2019

Quel brindisi di Morena alla vita. E per la festa di compleanno oggi in cammino fino all’“Elisa”

Ieri sera all'Old Rino bar di Molina per festeggiare Morena nel giorno del suo compleanno...
(C.Bott.) E’ stata la notte di Halloween, quella trascorsa. Ma ieri, 31 ottobre, era il compleanno di Morena Zucchi. Lei era solita festeggiarlo con la famiglia e con le amiche e gli amici che aveva più cari. E avrebbe voluto che loro continuassero a farlo. Per lei e, idealmente, ancora con lei.
Così è stato. Nel giorno del suo quarantunesimo compleanno loro sono stati di parola e si sono ritrovati all’“Old Rino bar” di Molina per un momento di festa e per ricordare Morena con il sorriso. Sì, proprio come lei avrebbe desiderato. “Lei l’aveva chiesto - dicono - e noi siamo stati di parola. E con gioia ancora una volta abbiamo obbedito”.
C’erano anche i genitori, mamma Piera e papà Angelo, a festeggiare Morena. E c’erano, come detto, tanti amici. Insomma la sua grande famiglia!
...e oggi al rifugio Elisa, ancora nel ricordo di Morena.
“A una di noi - aggiungono - qualche anno fa Morena aveva detto che lei il suo compleanno lo festeggiava ogni giorno, perché ogni giorno regalato era per lei una festa. E l’anno scorso, proprio il 31 ottobre, aveva fatto un brindisi speciale: alla vita!”.
Oggi, poi, le amiche e gli amici hanno mantenuto un’altra promessa, quella di un ritrovo decisamente particolare in suo onore. E sempre nel suo incancellabile ricordo. Per farlo hanno scelto il rifugio Elisa, da sempre meta di un gran numero di escursionisti.
Perché l’“Elisa”? “Perché Morena lo amava tantissimo - dicono - e allora questa mattina ci siamo messi in cammino. Per alcuni di noi è stata un’escursione faticosa, ma ad accompagnarci c’era lei. C’era nei nostri passi, c’era nei nostri cuori e tutto è stato più facile e ancora più bello. Sì, è stata una piacevolissima camminata, che non dimenticheremo!”.

Nessun commento:

Posta un commento